.
Eolo
festival/vetrine
MAGGIO ALL'INFANZIA 2013
L'AVANTPROGRAMME

Regione Puglia -Comune di Bari Teatro Pubblico Pugliese
Fondazione Città Bambino Teatro Kismet Opera
Maggio all’infanzia Puglia Showcase Kids

Bari 15-19 maggio 2013 16° edizione

AVANPROGRAMMA

15 MAGGIO

ore 9.15/Teatro Abeliano Puglia Showcase kids
Tra il dire e il fare – Ernest Hemingway_Il vecchio e il mare
di Michelangelo Campanale con Robert Mc Neer, Salvatore Marci, Bruno Soriato regia di Michelangelo Campanale
Sulla scena tre personaggi, tre vissuti, tre età: Hemingway lo "scrittore avventuriero" e "le sue creature", Santiago il vecchio pescatore e Manolin il ragazzo. Hemingway è l'adulto nel pieno del suo vigore, stimolato e messo in crisi da una storia semplice ed emblematica allo stesso tempo, con i suoi protagonisti guardati con rispetto, amore e pietà perché compagni e testimoni in un rito di passaggio. Santiago lotta nel mare, tra le corde, il sudore, la fatica, il dolore delle mani e della sconfitta e fa un salto spirituale nell'ultimo passaggio della sua esistenza; Manolin nell'attesa si scopre importante per il vecchio e grazie all'esperienza del suo maestro si prepara a diventare uomo.

ore 10.30/Teatro Kismet Puglia Showcase kids
Principio attivo Teatro – La bicicletta rossa
di Giuseppe Semeraro con Dario Cadei, Silvia Lodi, Otto Marco Mercante, Cristina Mileti, Giuseppe Semerano regia di Giuseppe Semeraro
“La bicicletta rossa” nasce da una forte necessità di raccontare e tradurre per la scena la storia di una famiglia capace di parlare dell’oggi. A tenere il filo della narrazione c’è Marta che come se sfogliasse un album fotografico ci racconta le strampalate ed eroiche avventure della sua famiglia.
Le vicende di cui Marta ci parla appartengono al nostro tempo pur essendo incastonate in un’epoca indefinita e lontana rendendo quasi fantastiche e surreali le azioni. La famiglia di Marta per vivere mette le sorprese negli ovetti di cioccolato ma a complicare la sua vita, come la vita di un intero paese, c’è BanKomat il personaggio negativo, proprietario di tutto, della fabbrica degli ovetti, della casa ma anche della luna e delle stelle e nulla può essere fatto senza pagare qualcosa a BanKomat.

Ore 11.30 e ore 17.15 Teatro Kismet Evento speciale
 Societas Raffaello Sanzio – Bestione prima regionale (Posti limitati) regia e drammaturgia Chiara Guidi e Davide Savorani
I bambini di una certa età sono pronti a credere che dal corpo di un fantastico Bestione venga estratto un siero straordinario che rende imbattibile un uomo malvagio. Per questo, accompagnati dagli adulti, si avvicinano all`uscio del teatro e in un luogo che traduce e detta le regole del gioco, mettono in atto il loro potere magico che può guarire e liberare il Bestione. Non è un vero e proprio spettacolo, perché occorre entrare nel gioco. Ma chi entra trasforma la forza approssimativa dell`improvvisazione in visione.

Ore 16.00 Teatro Abeliano_ Puglia Showcase
Burambò – Secondo Pinocchio
di Daria Paoletta con Raffaele Scarimboli, Daria Paoletta regia di Daria Paoletta e Raffaele Scarimboli
Pinocchio, legato al collo da una catena, ulula al pari di un cane. Alle sue spalle, il burattinaio lo libera ricordadogli che la scena che lo vede braccato dal contadino è stata tolta dal copione. Dal principio si chiarisce quale sarà la cifra dello spettacolo: la finzione è scenicamente dichiarata. Questo permetterà al protagonista di vivere apertamente una relazione giocosa e spontanea con gli animatori. Pinocchio decide di raccontare alcune parti della sua storia e di rappresentarne altre, usando come controfigura una marionetta di legno, che nascerà in una delle prime scene, quando il falegname Geppetto, creerà il suo straordinario figliuolo, già dispettoso e pieno di vita.

Ore 18.30 Teatro Kismet_ Puglia Showcase
Factory Compagnia Transadriatica / Compagnia Elektra / Tir Danza Cenerentola
di Tonio De Nitto con Mariliana Bergamo, Antonio Miccoli, Francesca Nuzzo, Serena Rollo, Fabio TInella coreografia di Annamaria De Filippi regia di Tonio De Nitto
La favola la conosciamo tutti: Cenerentola, orfana di madre, è cresciuta con le sorellastre e la matrigna, che alla morte del padre, la confinano a far la serva in casa propria. Quello di Cenerentola è un mondo dove madri spregiudicate sono disposte a tutto pur di “arraffare” tutto quello che si può e che non si può ottenere, manipolando le figlie come marionette per raggiungere i propri fini; dove ci sono figlie ammaestrate, viziate e sorde nel comprendere e accettare l’altro; non l’altro lontano quello che non si conosce, ma l’altro in casa propria, la sorella(stra) più piccola, senza cipolle ai piedi, leggera e morbida come una piuma, diversa, migliore e quindi il nemico da combattere per arrivare alla meta.

Ore 20.00 – Teatro Abeliano
Coop. Thalassia – La grande foresta Puglia Showcase kids di Francesco Niccolini, Luigi D'Elia con Luigi D'Elia regia di Francesco Niccolini
In un piccolo paese senza nome un bambino cresce tra scuola, casa e un grande bosco. Il bambino va a scuola a piedi, corre, non vuole aspettare: vuole crescere e diventare un cacciatore, come suo nonno. Suo nonno invece gli impone la lentezza, la scoperta del bosco e delle sue regole, di un mondo che si sta estinguendo, ma che – per chi lo sa guardare con pazienza – è immensamente più bello di quello che stiamo costruendo.

16 MAGGIO

ore 9.15/Teatro Kismet
Senza Piume Teatro – Senza piume Puglia Showcase kids di Damiano Francesco Nirchio con Damiano Francesco Nirchio, Anna De Giorgio, Tea Primiterra, Mirko Lodedo regia di Damiano Francesco Nirchio
Una ragazzina entra nella bottega di un rigattiere aggiustatutto e affida a lui e al suo giovane aiutante uno strano e curioso oggetto trovato in soffitta che non riesce a far funzionare. I due riescono a trasformare gli oggetti di uso comune in cose fantastiche. La ragazzina è così affascinata da quello che vede che esprime un desiderio:"Anche io voglio imparare a fare queste cose!". E così, accompagnata da un valzer al pianoforte comincia un viaggio che avrà dell'incredibile.

Ore 10.30 Piazza Ferrarese
I giganti del mare Parata urbana per drago marino, pesci e polipi partecipano le scuole T.Fiore, Galilei, San Girolamo e Piccinni
Teatro Kismet  ore 10.30 Puglia Showcase
Teatro Kismet Il gatto e gli stivali di Lucia Zotti
con Monica Contini, Deianira Dragone, Nicola Masciullo regia di Lucia Zotti
C’erano una volta tre fratelli. “e che è successo?” Muore il padre lasciando in eredità al più giovane dei figli un gatto, buono solo per finire in pentola. “e che è successo?” Il gatto non vuole finire arrosto e si industria per far raggiungere la felicità al suo padrone. “e che è successo?” Il gatto si scontra con il malvagio orco Millefacce e, stuzzicando la sua vanità, riesce a farlo trasformare in un topolino per poterlo catturare e impossessarsi così del suo castello. “e che è successo?” Attraverso mille ostacoli il protagonista, che grazie al gatto è diventato “Marchese di Fruttasecca”, sposa la principessa Ciliegina, figlia del Re di Vallefruttata. “e che è successo?” Tutti vissero felici e contenti.

ore 11.30/Teatro Abeliano
La luna nel pozzo – L’isola da 6 ann  Puglia Showcase
di Daria Paoletta con Pia Wachter, Daria Paoletta, Mirko Lodedo regia di Pia Wachter, Daria Paoletta, Mirko Lodedo
Con questo spettacolo abbiamo scelto di parlare di un tema scomodo ma molto attuale: la spazzatura sta soffocando la nostra terra, l'aria, l'acqua... Cercando un linguaggio lontano dalla retorica e dai facili moralismi, ne abbiamo trovato uno vicino al mondo dei bambini: quello dell'immaginazione.
Mare, cielo e plastica sono i protagonisti di una storia moderna che pare inventata, ma non lo è. Lo spettacolo infatti racconta la storia della ìGreat Pacific Garbage Patchî, l'isola di spazzatura che galleggia nell'oceano pacifico settentrionale.

ore 16/Teatro Kismet
Scarlattine – Scaténàti prima nazionale 0-5anni
di e con Giulietta De Bernardi, Anna Fascendini e con Francesca Cecala regia Anna Fascendini coreografia Valentina Sordo
Una stanza, una coffa. Legno caldo, ferro freddo e catene, tante. Miriadi di catenine e catenelle. Sbucano inaspettate. Scorrono, scivolano, trasformano e si trasformano. E subito, di nuovo, si nascondono. Suonano suoni, ticchettii, tramestii.
Catene che fanno sognare e meravigliare, accompagnando alla deriva magica di un viaggio piccolo e grande.

ore 17.30/Teatro Kismet 
Granteatrino – Una tempesta prima nazionale 6-11 anni Puglia Showcase di Paolo Comentale con Gianni Franceschini, Paolo Comentale regia di Vincenzo Todesco
Il Granteatrino apre la propria “Casa” per accogliere la proposta poetica dell’artista veronese Gianni Franceschini, attore e pittore di fama. Fondatore della Compagnia Franceschini PerformingArts, Gianni si distingue nel panorama internazionale per la tecnica utilizzata il painting theatre. Da qui nasce l’idea di un lavoro comune tra il Granteatrino di Paolo Comentale e Gianni Franceschini che accosti il painting theatre all’arte antica e rara del teatro di figura. Occasione preziosa per questa originale collaborazione è la messa in scena di “La Tempesta”, l'ultima mirabile opera di Shakespeare rivista con gli occhi un pittore-animatore e le mani di un burattinaio.
“Una Tempesta” si vale, quindi, di tutti i prodigiosi colori della tavolozza stesi con maestria sulle tavole di un palcoscenico all’antica italiana e delle maschere della Commedia dell’Arte. Un attore un po’ clown un po’ pittore, Gianni Franceschini, narra la grande storia scritta da William Shakespeare.

ore 18.30/ Teatro Abeliano
Teatro Koreja – Giardini di plastica Puglia Showcase kids di Salvatore Tramacere con Maria Rosaria Ponzetta, Giovanni De Monte, Alessandra Crocco regia e coreografia di Salvatore Tramacere
 Lo spettacolo cattura gli sguardi, ma lascia libera la fantasia di correre a briglia sciolta. Chi decide di subirne l'incantesimo, si prepari a un viaggio sorprendente alla scoperta di mondi magici dove colori, luci e suoni assecondano i suoi desideri. Mondi a sé, ciascuno con le proprie meraviglie, dove si possono incontrare extraterrestri, samurai, fate, angeli...Dove c'è posto per i
ricordi, i sogni, le emozioni. Di grande impatto visivo, le scene suggestionano anche chi bambino non è più, grazie all'originalità delle trovate e alla forza evocativa di certe immagini. Tubi, abiti, copricapo, materiale povero e riciclato di vario genere che grazie all'uso fantasioso delle luci si trasforma fiabescamente in immagini, visioni strampalate e buffe, quadri plastici di un movimento della fantasia. Non c'è in ballo una vera e propria storia che non sia quella inventata, lì al momento, dai tre attori in scena con le loro trasformazioni. E la plastica? Koreja si è divertita a trasformarla, giocando con gli oggetti semplici di ogni giorno. E lancia la sfida a riconoscerli.

17 MAGGIO

ore 9.15/Teatro Kismet Arterà -
Voci di vento Puglia Showcase kids di Annalisa Legato e Chiara Liuzzi con Annalisa Legato, Chiara Liuzzi, Adolfo La Volpe, Antonio Latela regia di Annalisa Legato
Due figure femminili si alternano tra racconti e giochi evocati da oggetti che appartenevano alla vita quotidiana dei bambini e degli adulti internati nei campi di concentramento e che ci raccontano una storia a cui è difficile credere. Due musicisti le accompagnano con oud e percussioni nel loro viaggio. La parola e la musica hanno una forza che supera qualsiasi discorso fatto nel tentativo di coinvolgere e attraverso frammenti musicali e letterari portano a conoscere le storie di altri, che solo 60 anni fa hanno lottato per sopravvivere inventandosi un mondo al limite.

ore 9.15/Teatro Kismet -
Yurta kids! Scarlattine – Scaténàti prima nazionale 0-5anni REPLICA

ore 10.30/Teatro Kismet
Cie Villa Lobos/XL producioton Tetes à tetes prima nazionale da 3 anni
"Têtes à Têtes" propone allo spettatore di seguire il viaggio di un personaggio dalla grande testa, dalla sua nascita all’età adulta, dal grembo materno sino all’incontro con l’altro. Questa grande testa rotonda, senza volto, dà al personaggio/uomo un’aria giocosa ma allo stesso tempo un po’ strana, come se fosse un pupazzo o una bambola gigante che prende man mano vita : la scoperta del corpo, delle emozioni, il gioco, la paura, gli oggetti che ci circondano nel quotidiano.
Simultaneamente, le immagini in movimento proiettate sullo schermo e sulla pedana, fanno sì che lo spazio teatrale diventi la pagina bianca di un foglio su cui tutti possiamo creare, inventare, immaginare!

ore 11.30/Teatro Abeliano
Crest – La sposa sirena dai 7 anni Puglia Showcase kids di Katia Scarimbolo con Valentina Franchino, Salvatore Marci, Lucia Zotti regia e coreografia di Michelangelo Campanale
La bella sposa di un marinaio spesso assente si lascia sedurre da un giovin signore che poi l’abbandona; il marito al ritorno pensa che la donna meriti la morte, sicché la getta in mare, dove le Sirene, affascinate dalla sua bellezza, la conducono nel loro palazzo, la chiamano Schiuma e le insegnano a cantare ed incantare i marinai di passaggio che si buttano in mare a capofitto. Però Schiuma non riesce a scordare il marito, il quale una notte, compiendo l’usuale gesto dei marinai, si lancia tra le onde; le Sirene lo vogliono trasformare in corallo, ma Schiuma,innamorata ancora, ottiene una dilazione della sorte crudele e con uno stratagemma lo salva facendolo tornare solo a terra. L’uomo, pentito, non potendo vivere senza di lei, affronta la classica prova magica di coraggio pur di riavere la sposa: ruba un fiore-talismano, senza il quale le Sirene sono destinate a morire. L’impresa riesce e la sirena torna donna e sposa che... aspetta il suo uomo forse perito o forse ancora marinaio giramondo. Perché le storie si ripetono e le fiabe ripetono le storie a beneficio di grandi e bambini che... gli errori continuano a ripetere.

ore 16.00/Teatro Kismet
Terrammare Soc. Coop. - Drillo Puglia Showcase kids di Gian Luigi Gherzi con Silvia Civilla, Annalisa Legato, Daniela Cecere regia di Gian Luigi Gherzi
C'è un cane e una bambina. Abbandonato, il cane, rinchiuso in un canile. Aspetta lo smaltimento riservato a chi non ha padrone che garantisca per lui. Abbandonata pure la bambina. Eppure la bambina ha dei genitori, ha una casa, ha una vita del tutto normale. Ma le manca qualcosa di grande, di importante, da condividere. Un compagno di giochi e di avventure. La bambina incontra il cane. Gli porta in regalo la sua curiosità, la voglia di un rapporto vero e assoluto. Il cane l'aiuta a scoprire la vita, quella che si svolge anche fuori dalle pareti di casa, anche fuori dallo schermo del computer e dalle programmazioni di giochi elettronici. Esploreranno insieme la città dei cani.

ore 17.30/Teatro Kismet Aigam
 Musica per le mie orecchie! Prima regionale 

ore 18.30/Teatro Kismet
Sud Costa Occidentale – La bella Rosaspina prima nazionale da 6 anni di Emma Dante con Gabriella D’Anci, Rosanna Savoia, Emilia Verginelli assistente alla regia Davide Celona
Sembrava un angelo tanto era bella. Il sonno non aveva rovinato la bella tinta rosa del suo colorito: le gote erano di un bel carnato e le labbra rosse come il corallo. Rosaspina aveva soltanto gli occhi chiusi ma si sentiva respirare dolcemente; non era morta. Il Re ordinò che la lasciassero dormire in pace finché non fosse arrivata la sua ora di destarsi. Passarono cento anni e di cose ne successero nel mondo! Prima e seconda guerra mondiale, gli anni settanta, i Beatles, la televisione, i matrimoni gay, facebook... Rosaspina si addormenta bambina e si risveglia donna. Si innamora perdutamente di un principe moderno, diverso, che svelerà solo alla fine la sua vera identità. "La bella Rosaspina addormentata" è una favola dedicata alla crescita e alla scoperta di sé; al momento critico che segna il passaggio dall’infanzia all’età adulta.

ore 20.00/Teatro Kismet
Cà Luogo d’arte – Unpopiuinlà prima regionale dai 3 anni testo di Marina Allegri regia di Maurizio Bercini con Francesca Bizzarri Francesca Grisenti e Davide Zilli al pianoforte
UNPOPIUINLA’ è una favola semplice. Ci sono una principessa, un principe, una strega cattiva, un aiutante magico, una spada, un cavallo. C’è un amore a prima vista, una prova da superare, un lieto fine. Abbiamo tanto bisogno di un lieto fine. Abbiamo bisogno di sapere che “vissero tutti felici e contenti”, perché la
felicità, come la curiosità, ci fa entrare a scoprire il Paese di Unpopiuinlà. Abbiamo bisogno del Paese di Unpopiuinlà. Un po’ più in là di qua c’è tutto da inventare, tutto da rifare, tutto da ridire. Abbiamo bisogno di Principi e Principesse, ne abbiamo bisogno da adulti, da educatori, da bambini, se un po’ di quell’età del cuore c’è rimasta dentro. 

ore 21.00/ Teatro Abeliano Puglia Showcase kids
La differance – Giugliètt’e Romè di Francesco Brollo (adattamento da William Shakespeare) con Nicoletta Carbonara, Lorenzo D'Armento, Maurizio Della Villa; Saverio Desiderato, Marisa Eugeni, arco Pezzella, Michele Stella, Francesco Zenzola regia e coreografia di Francesco Brollo
Lo spettacolo “Giugliètt’e Romè” nasce nei vicoli di Bari vecchia, ma potrebbe trattarsi dei vicoli di Verona, Buenos Aires o di qualsiasi altra città del mondo, perchè laddove c’è un amore impossibile da vivere a causa dell’odio tra due famiglie tutto il mondo diventa paese. Su queste premesse, il 29 Settembre 2012, in Piazza Santa Maria del Buonconsiglio, cuore di Bari, si sono accesi i riflettori per la prima di “Giugliètt’e Romè”, progetto di integrazione sociale in cui i ragazzi del centro storico da sempre etichettati per le loro storie di marginalità e per la loro tendenza ad usare solo il dialetto, vengono riconosciuti nelle loro competenze. Attraverso un laboratorio tenutosi nella loro “dimora” divengono allenatori della lingua dialettale, in un processo che vede i ruoli capovolti, perchè questa volta sono gli esperti a dover apprendere dalla gente che vive la strada, riuscendo così a toccare quelle corde emotive profonde che solo il calore della lingua dialettale può far raggiungere. Il testo shakespeariano, infatti, tradotto dall’Accademia della lingua barese “Alfredo Giovine”, è stato oggetto di studio per i partecipanti del laboratorio sociale e ha formato due attori esordienti che hanno preso parte attivamente alla messa in scena finale.

18 MAGGIO

ore 9.15/Teatro Kismet –Yurta kids!
 La pulce – Fuori classe prima regionale 10-14 anni di e con Sillvia Briozzo, Enzo Valeri Peruta
C’è un malessere che batte alle tempie. Anche il cuore fa eco. La paura di sbagliare, di non fare la scelta giusta, di commettere errori. E’ in questo clima di incertezza che si svolge la nostra azione. Raffaele e Miriam sono due alunni alla soglia dell’esame di terza media: lui è uno studente diligente e dagli ottimi risultati; lei è irrequieta, la scuola le sta stretta e non lo nasconde. Un giorno, tra i tanti nove e dieci presi da Raffaele per il suo impegno,
arriva un cinque; e col cinque arriva anche il timore di aver profondamente deluso le aspettative della sua famiglia. Miriam ha un piano, apparentemente perfetto: scappare e nascondersi nella vecchia soffitta della scuola. Tra banchi impolverati e vecchi sgabelli, i due ragazzi saranno testimoni degli eventi che accadono intorno a loro; complice un foro nel pavimento, che offre una vista strategica sulla loro classe. La fuga si rivela presto una fantastica occasione di apertura verso l’altro e di riflessione sui temi attorno a cui ruota la loro vita di adolescenti: il senso dello studio, le proprie motivazioni, i propri
talenti, i desideri, le difficoltà. E soprattutto sul rapporto con gli adulti: docenti e genitori

ore 10.30/Teatro Kismet
Teatro del Piccione – Bestie prima regionale 8-13 anni Di Simona Gambaro con Danila Barone/Raffaella Tagliabue, Daniela Carucci, Francesca Luciani, Paolo Piano regia Antonio Tancredi
Bestie è uno spettacolo che vuole riflettere sull’attuale rottura dell’equilibrio uomo-natura. Lo fa attraverso paradossi comici e forti immagini che non vogliono imporre risposte ma suscitare dubbi sui quali riflettere, da cui possano nascere in ognuno le domande necessarie, primo passo verso il cambiamento. Fuggendo la retorica della morale, lo spettacolo rimane aperto. Perché sia chiaro che solo con la consapevolezza personale e l’azione di tutti è possibile immaginare e praticare un nuovo stile di vita, che ci permetta di ritrovare l’equilibrio perduto, essenziale alla sopravvivenza dell’uomo sulla terra.

Teatro Kismet ore 11.30
La Bottega degli Apocrifi – Sinbad, il viaggiatore prima nazionale 8-13 anni Puglia Showcase kids di Stefania Marrone con Aurora Tora, Fabio Trimigno, Vincenzo Scarpiello, Bruno Soriato, Martin Chishimba regia di Cosimo Severo
Un uomo con un nome e un destino segnato da quel nome. Sinbad, da sind- bad: viaggiatore del Sind, regione del Pakistan. Un nome che porta con sé un destino: quello di non accontentarsi mai. Un uomo che non è mai solo, che vede proiettato nei suoi occhi il demone del mare dalla forma e dall’intelligenza di donna, colei che lo spinge a partire, a rischiare, a osare, a vivere. Colei che lo guida in mare aperto come la polena guida la nave e la porta sempre più avanti. Colei che gli ha insegnato il disprezzo della quiete e della sicurezza regalandogli in cambio mondi meravigliosi. Colei che adesso chiede in cambio un pegno di distruzione e che lo costringe a scegliere tra amicizia e appagamento.

ore 16.00/Teatro Kismet - Yurta kids!
NestT – La maschera rubata  prima regionale
Il progetto “La maschera rubata - un viaggio tra le favole” nasce dall’incontro con il Laboratorio d’Arte La Scarabattola dei fratelli Scuotto e dal fascino e l’innovazione con la quale questi maestri dell’arte presepiale hanno trattato e rimodellato la figura di Pulcinella e della sua maschera in un libro dal titolo “Pulcinellarifavola”. Tale opera, contenente diverse sculture, ha come centro il furto della maschera di Pulcinella da parte del Diavolo. Per inseguire il ladro, Pulcinella dovrà attraversare un percorso che mescola, combina e stravolge alcune celebri favole (Aladone, Barbablu...). È guardando tali sculture, e seguendo le infinite immagini e suggestioni che da esse scaturiscono, che scriveremo il nostro "racconto scenico".

ore 17.15/Teatro Kismet
Le nuvole – Tempesta prima regionale adattamento e regia Rosario Sparno con Massimiliano Foà, Luca Iervolino e Paola Zecca
Una tempesta di parole, ma anche di immagini e suoni ci portano sull’isola incantata di Prospero, un’isola in cui è rappresentata la storia del mondo, con i suoi giochi d’amore e potere in un infinito e circolare ripetersi.
Come in un sogno, o forse proprio sognando, il servo-mostro Calibano, lo schiavo, il deforme, il triste diavolo, la lenta tartaruga, il pesce crapulone, anela a nuove storie in cui le parole diventino strumento di libertà e magia. Parole che travolgono i protagonisti, gli attori e con loro i giovani spettatori.
La magia è il tema centrale visto che è il meccanismo più usato da tutti per comporre insieme la trama dello spettacolo. Il racconto ha inizio quando gran parte degli eventi sono già accaduti... Prospero rinuncerà alla magia con un famoso monologo, noto riferimento a Shakespeare che con quest’opera abbandona il teatro per riconciliarsi con se stesso e la società.

ore 18.30/Teatro Kismet Babu Teatro Danza /Sosta Palmizi La bottega del sarto 

ore 19.30/Teatro Kismet Arione/De Falco Pelle d’oca prima regionale 

ore 20.30/Teatro Kismet Cà Luogo d’arte – Unpopiuinlà prima regionale i REPLICA

19 MAGGIO

ore 9.15/Teatro Kismet
Teatro delle Briciole – Il viaggio  prima regionale di e con Beatrice Baruffini e Agnese Scotti liberamente tratto da “Il viaggio” di Tonino Guerra
Questa è una storia che avanza lentamente. Parla di un amore antico al profumo di rosmarino. Inizia in un giorno d’ottobre. Rico e la Zaira, due vecchi di ottant’anni, decidono di fare a piedi quel viaggio di nozze fino al mare rimandato dal giorno del loro matrimonio. Si mettono a camminare nel fiume, in mezzo ai sassi e alle lingue d’acqua. Il paesaggio si tinge di bianco. E’ l’inverno, un mulino, la vecchiaia. Rico e la Zaira si fermano, ricordano i momenti passati insieme, poi ripartono. Continuano il loro viaggio verso il mare, con una forza insolita per due vecchi. I ricordi si confondono con gli incontri, la realtà con la fantasia, perché gli occhi di Rico e la Zaira rivelano una straordinaria capacità di guardare le cose, anche la più piccola.

Ore 10.30 Teatro Kismet/Yurta kids!
Truki Trek – Ab-Normal life
AB-Normal Life è un gioco di parole che indica qualcosa ed il suo esatto contrario. “AB” nello specifico sta per l’abbreviazione di Abelardo, il protagonista che con “Normal Life” indica la “normale vita di Abelardo” appunto.

ore 10.30/Teatro Kismet
Teatro delle apparizioni – Fiabe pop up da 6 anni prima regionale un’idea di Fabrizio Pallara e Dario Garofalo con Dario Garofalo, Valerio Malorni, Fabrizio Pallara e con le musiche dal vivo di Valerio Vigliar
IMPORTANTE: PERCHÉ LO SPETTACOLO POSSA AVERE LUOGO È NECESSARIO CHE i bambini SCELGANO E PORTINO CON SÉ IL TESTO DI UNA FIABA
Una platea piena di libri, di storie, una scena vuota, bianca come una pagina ancora da scrivere... così comincia Pop up. Si parte dal testo, anzi dal libro, oggetto prima di tutto; vogliamo condurre i bambini a scoprirne il fascino: l’odore delle pagine che si sfogliano per la prima volta, l’emozione dell’inizio, le suggestioni del viaggio da fare attraverso la lettura.
L’esplorazione che insieme vedrà protagonisti, regista, attori, musicista, pubblico sarà intorno alle fiabe, conosciute, a pezzi, frammenti, a volte mischiate.

ore 18.30/Teatro Kismet
Teatro Kismet – La principessa sul pisello
testo e regia di Lucia Zotti con Monica Contini, Deianira Dragone, Nicola Masciullo oggetti di scena e maschere Lisa Serio
Il principe, protetto, nutrito e coccolato, è cresciuto in un castello, lontano dalla realtà. Non conosce rinunce e privazioni, tutto gli è dato senza desiderio. L'unico suo passatempo, suonare la chitarra, gli allontana la noia, padrona della sua vita. Sogna una donna molto diversa da quelle che la regina madre gli propone: "Bella senza l'arroganza della bellezza, nobile senza l'arroganza della nobiltà pietosa senza l'arroganza della pietà".
Ma dove trovarla? Sarà proprio la regina madre che spingerà il figlio ad intraprendere quel viaggio che gli permetterà di scoprire la vita reale, fuori dal castello.

ore 19.30/Teatro Kismet
Flash mob – La battaglia dei cuscini vietato ai maggiori di 10 anni I bambini sono invitati a venire in teatro muniti di cuscini
IL PRESENTE PROGRAMMA POTREBBE SUBIRE VARIAZIONI.


Stampa pagina  Link alla pagina

Segnala questo articolo ad un amico:

Tuo nome

Tua mail

Nome amico

Mail amico




Torna alla lista