.
Eolo
stelle lontane
ACROBAZIE CRITICHE A MILANO
DAL 18 AL 28 MARZO

Si è tenuta venerdì 14 marzo presso la sede dell’Informagiovani di Milano in via della Dogana n°2, la conferenza stampa del Festival “Acrobazie Critiche” che si terrà a Milano dal 18 al 28 marzo. Sono intervenuti: Antonio Calbi, direttore Settore Spettacolo del Comune di Milano; Alessandro Capelli, delegato per le Politiche Giovanili del Comune di Milano; Cristina Cazzola, direttore artistico Segni d’infanzia e ideatrice del progetto; Francesca Serrazanetti, socio di Prospettive Teatrali - Stratagemmi e co-direttore del progetto. Acrobazie Critiche è un Festival del tutto innovativo ideato da Cristina Cazzola, dal chiaro obiettivo: sviluppare lo spirito critico dei giovani. E come fare questo? Semplice: inventando un festival teatrale pensato per loro e invitandoli a diventare dei critici teatrali in erba. Saranno infatti coinvolti gli studenti dai 14 ai 18 anni di numerose scuole secondarie di Milano e provincia. Perché? Per dare loro la possibilità di essere protagonisti di ciò che stanno facendo. Un teatro finalmente da guardare attivamente e non più da subire. E non solo per gli studenti, tutti i partecipanti al Festival saranno infatti invitati a realizzare una critica degli spettacoli visti e potranno partecipare al concorso finale vincendo i biglietti per Slips Inside della compagnia belga di teatro circo Okidok che andrà in scena al Teatro Manzoni ad aprile. Sette saranno gli spettacoli coinvolti così come i teatri che hanno aderito a questa iniziativa: Teatro Elfo Puccini, Teatro i, Pim Off, Teatro Libero, Teatro della Cooperativa, Teatro Ringhiera, Teatro Manzoni. Tutti volutamente periferici e distanti perché andare a teatro possa diventare una scelta consapevole, ma non solo. Teatri nati in spazi innovativi, diversi, per dare ai ragazzi una nuova visione del pensare il teatro anche dal punto di vista architettonico. E infine perché ci si possa unire in una rete che coinvolga tutta la città di Milano. Il Festival si aprirà martedì 18 marzo alle ore 17:30 presso lo spazio Open Milano con “Gli acrobatici mestieri del teatro”, una tavola rotonda tra professionisti del settore che si occupano principalmente di formazione. Interverranno: Alessandro D’Avenia, scrittore e insegnante; Lucio Diana, scenografo e video-artista; Renato Gabrielli, Scuola D’Arte Drammatica Paolo Grassi; Massimo Navone, Scuola D’Arte Drammatica Paolo Grassi; Giorgio Pona, Sae Institute; Alessandro Serena, Circo e dintorni/Università Statale di Milano. Il primo appuntamento a teatro invece sarà il 19 marzo presso il Teatro Elfo Puccini con lo spettacolo “Cassandra” che andrà in scena alle ore 21. Ogni appuntamento teatrale sarà preceduto da uno “spuntino critico” e da un momento di dialogo fra gli artisti che andranno in scena la sera e il pubblico, momento definito “Acrobazie d’artista” dove appunto gli artisti racconteranno le loro acrobazie di vita necessarie per mantenere vivo e sincero un mestiere reso tanto faticoso in Italia. Il forte desiderio di Cristina Cazzola e di tutti coloro che collaborano con lei a questo progetto e lo stanno sostenendo, è proprio quello di dare un forte cambio alla rotta dell’arte nella città di Milano. La speranza viva e attiva è quella di ridestare nei giovani l’entusiasmo che già c’è, ricordando a loro per ricordarlo a ognuno di noi, che cambiare si può ripartendo proprio dal motivo per cui abbiamo iniziato ad andare o a fare teatro quel primo giorno della nostra vita.

Stampa pagina  Link alla pagina

Segnala questo articolo ad un amico:

Tuo nome

Tua mail

Nome amico

Mail amico




Torna alla lista