.
Eolo
festival/vetrine
ECCO KIDS A LECCE
Festival internazionale del teatro e delle arti per le nuove generazioni.

Estato presentato in conferenza stampa alla presenza dellAssessore al Turismo e Spettacolo Luigi Coclite, della responsabile della programmazione del Teatro Pubblico Pugliese Giulia Delli Santi, del direttore artistico del Festival Kids Tonio De Nitto e della co-direttrice artistica Raffaella Romano e della Direttrice della Casa Circondariale Borgo San Nicola di Lecce dott.ssa Rita Russo, KIDS Festival internazionale del teatro e delle arti per le nuove generazioni.


Il festival è ideato dalle compagnie Factory compagnia transadriatica e Principio Attivo teatro in sinergia con le Istituzioni ed è un grande esempio di collaborazione in rete e di messa a frutto delle esperienze maturate nel settore.


Un festival interamente dedicato allinfanzia e alle famiglie capace di offrire nel periodo festivo del Natale, loccasione per il pubblico salentino e per i turisti di assistere da pomeriggio a sera a spettacoli teatrali straordinari messi in scena da alcune delle migliori compagnie italiane e internazionali.


Un Festival diffuso nei molti contenitori della città quali il Teatro Paisiello, le Officine Cantelmo, il Castello Carlo V, i Cantieri Koreja, le Manifatture Knos, la Casa Circondariale Borgo San Nicola di Lecce, uniti per la prima volta in rete per questa nuova sfida dedicata al giovane pubblico.


Un Festival dellinclusione perché farà tappa anche nella Casa CircondarialeBorgo San Nicoladi Lecce per offrire ai detenuti e alle loro famiglie la possibilità di assistere assieme ad uno spettacolo della manifestazione.


Un Festival che mette in rete oltre ai contenitori, soprattutto le esperienze e le specificità artistiche maturate dalle compagnie del territorio che si occupano dinfanzia dimostrando straordinari risultati nel territorio nazionale e internazionale.


Un Festival del Salento facendo in modo che negli anni successivi singoli comuni possano associarsi decidendo di ospitare per una o più giornate una tappa del festival, di spettacolo ma anche di formazione.


Un Festival internazionale, che sviluppi lospitalità di compagnie internazionali e avvii dialoghi costruttivi con artisti e modalità straniere per la crescita dello stesso con il confronto e lo scambio di esperienze.



La prima edizione consta di:


16 diversi titoli

30 recite in totale

8 giorni di programmazione


diverse fasce d’età

con spettacoli a partire da bambini di pochi mesi.


10 compagnie nazionali (di cui molte eccellenze regionali)

3 compagnie internazionali


6 contenitori della città



Non solo le grandi fiabe, ma una piccola finestra sul mondo del teatro-ragazzi con la pluralità dei linguaggi che esprime, delle tradizioni più antiche come il teatro di figura che rivive attraverso le sapienti mani di maestri come Gigio Brunello o i più giovani ma straordinari Burambò, ai linguaggi più performativi delle compagnie internazionali Cie non Nova di Nancy con lincantevoleThe afternoon of a fohen(29, 30 dic) premiato lo scorso anno al Festival di Edimburgo, o lazione performativa della compagnia svizzera Trickster-p che ci propone un originale percorso per mono-spettatore nelle 9 stanze di Hansel e Gretel (28,29,30 dic) o del poetico e divertente Tetes a Tetes (3,4 gen) della compagnia belga XL production e lo spettacolo di bolle (Lomino della pioggia - 29 di) di uno dei più talentuosi artisti italiani apprezzati allestero Michele Cafaggi.

Ed ancora di sera, le grandi fiabe classiche al Teatro Paisiello con Biancaneve, Cenerentola, Dottor Jeckill e Mr Hide riattraversate dai linguaggi della danza e del mimo.


Un festival per tutti,per le famiglie,per chi è bambino e per chi ha deciso di non voler crescere.




Stampa pagina  Link alla pagina

Segnala questo articolo ad un amico:

Tuo nome

Tua mail

Nome amico

Mail amico




Torna alla lista