.
Eolo
stelle lontane
Torna insolito festival a Parma
Organizzato dal Teatro delle Briciole

«Insolito Festival - spettacoli, incontri inediti, esplorazioni urbane per adulti e bambini» è un progetto artistico che mette al centro il rapporto del teatro con gli abitanti e con la città. Che crea legami con le persone in una modalità inedita e collettiva, dialoga con il profilo urbano, sociale e generazionale del territorio, in particolare di un quartiere storico e complesso come l’Oltretorrente.
 
Dopo l’esordio nel 2014, la seconda edizione si terrà dal 30 giugno al 13 settembre nel Giardino Ducale e nel Quartiere Oltretorrente, che Insolito Festival ripensa come luoghi in cui la comunità può condividere l’emozione del teatro scoprendo una relazione nuova tra natura, architettura e spettacolo, con un nuovo senso di appartenenza a parti fondamentali della città storica.
 
Insolito Festival è promosso con il contributo del Comune di Parma dall`Associazione Micro Macro in collaborazione con il Teatro delle Briciole Solares Fondazione delle Arti, con il sostegno della Regione Emilia Romagna, della Fondazione Monte di Parma, della Provincia di Parma, di Banca Monte Parma.
Visita il nuovo sito www.insolitofestival.org per scoprire tutte le informazioni, foto e curiosità su Insolito Festival.
 
 
IL PROGRAMMA
 
30 giugno, ore 19.30 e ore 21
Dulcamara, Via D’Azeglio 106
CollettivO CineticO
| x | - NO, NON DISTRUGGEREMO IL DULCAMARA
Per adulti, ingresso libero
 
Trenta minuti: è il tempo a disposizione degli spettatori per apprendere il codice di istruzioni con cui guidare i movimenti di tre performer, bendati e armati di inquietanti mazze da baseball, con l’obiettivo di esplorare e mappare il Dulcamara. L’azione teatrale diventa gioco, rischio potenziale, ma anche riflessione sul’ambiguità della finzione teatrale. La volontà di esplorare il mondo con occhi nuovi, che ispira il lavoro di CollettivO CineticO, anima questa performance costruita con il pubblico a partire da un nuovo patto teatrale, in cui nessuno può restare parte inattiva.
 
 
7 luglio, ore 21.30
Giardino Ducale, Boschetto della Grande Quercia
TRE DIALOGHI
(tra bambini, un dio, la natura, la morte)
Una creazione per Insolito Festival del Teatro delle Briciole
A cura di Beatrice Baruffini e Agnese Scotti
Per adulti, ingresso libero
 
Un bambino e Dio. Un bambino e Madre Natura. Un bambino e la Morte. Sono tre dialoghi “ad altezze diverse”, quelli con cui Beatrice Baruffini e Agnese Scotti, dopo l’esperimento dei monologhi nella forma anglosassone dello speakers’ corner in occasione della prima edizione di Insolito festival, tornano ora a esplorare lo sguardo infantile sul mondo. Uno sguardo che vede per la prima volta il mondo, ma sa essere vario e mutevole: buono, cattivo, terribile, dolce.
 
                                                                                             
10 luglio, ore 21.30
Giardino Ducale, Palazzetto Eucherio Sanvitale
Théâtre de Cuisine
TEATRO D’OGGETTI: ISTRUZIONI PER L’USO
Per adulti e bambini a partire dai 5 anni, ingresso 3 €
Un’antologia delle scene più famose del «teatro d’oggetti», di quel genere che utilizza sulla scena la forza metaforica degli oggetti a metà tra il cinema, le arti plastiche, il teatro e la società dei consumi. Il Théâtre de Cuisine, la compagnia francese che ha contribuito allo sviluppo, tra gli anni 70 e 80, di questo linguaggio teatrale, ne ricostruisce le sequenze di culto firmate da artisti come Agnès Limbos, Gyula Molnàr, Jacques Manarf, Katy Deville, Christian Carrignon. Un viaggio dentro un’esperienza creativa che forma un dittico all’interno di Insolito Festival con il progetto di un «Museo degli Oggetti Ordinari di Parma» (MOOP).
 
 
15 luglio, ore 21.30
Giardino Ducale, Boschetto della Grande Quercia
Compagnia Tardito/Rendina
CIRCHIO LUME
Spettacolo di teatrodanza ai confini del clown
Per adulti e bambini, ingresso libero
 
Teatrodanza e clownerie si fondono per dar vita a un circo surreale e poetico. Cosa sono disposti a fare gli esseri umani per cercare di farsi amare? Tre clown si giocano tutto per conquistare il centro dell'attenzione. Un racconto per immagini, gag e teatro fisico sui meccanismi che governano i rapporti umani, dove si entra con leggerezza e distacco nei drammi di ognuno di noi‚ con un linguaggio caricato e clownesco, sempre in bilico tra il tragico e il grottesco.
 
 
20 luglio ore 21.30
Giardino Ducale, Palazzetto Eucherio Sanvitale
I Sacchi di sabbia
PICCOLI SUICIDI IN OTTAVA RIMA
Per adulti, ingresso 3 €
 
La tradizione dei «maggi», i canti popolari che dai tempi antichi salutano in Toscana l’arrivo della bella stagione, si lega in questa nuova ricerca dei Sacchi di sabbia con la fascinazione dell’ottava rima, la forma poetica con cui Ariosto ha cantato le gesta e l’amore di Orlando per Angelica. Su questa insolita fusione la compagnia pisana agisce con lo strumento spiazzante della parodia, che nel panorama del nuovo teatro italiano ha saputo usare in questi anni facendo reagire ricerca e tradizione, comico e tragico in modo inaspettato.
 
 
21 luglio, ore 21.30
Giardino Ducale, Serre del Novecento
SCENATE
Una creazione per Insolito Festival del Teatro delle Briciole
A cura di Elisa Cuppini, in collaborazione con Savino Paparella
Per adulti e bambini, ingresso libero
 
Le scene più famose della storia del teatro a confronto con i sentimenti e i bisogni delle diverse generazioni. Le età della vita, l’infanzia, l’adolescenza e la maturità, si incontrano e si mettono in gioco sul palcoscenico con i più celebri capolavori di Shakespeare. Amleto, Otello, Romeo e Giulietta: come nasce sulla scena la comprensione, l’immedesimazione, la trasposizione dalla parola all’azione, se a farlo sono tre gruppi di bambini, di ragazzi e di over 60? Un inedito dialogo tra generazioni, un’indagine sulle biografie e le emozioni, che parte dal teatro e al teatro ritorna.
 
 
27 luglio, ore 21.30
Giardino Ducale, Boschetto delle Querce
Gli Omini                               
L’ASTA DEL SANTO
Un mercante in fiera sulle vite dei santi
Per adulti e bambini, ingresso libero
 
Lo sapevate che Sant’Antonio da Padova era di Lisbona?  Sapete a chi chiedere aiuto in caso di geloni? E chi è il patrono dei rosticcieri? E sapete il perché?  L’Asta del Santo è una scorribanda sulle vite dei santi, di cui si narrano gesta e miracoli per poi farne un gioco da tavola, o da bettola, o da teatro. Ogni Santo sta dipinto su una carta. Ogni storia verrà raccontata per vendere tale carta al miglior offerente. Il gioco sta nel credere in uno o più Santi, comprarli, puntare su quelli per arrivare in finale e vincere uno dei tre premi in palio.
 
 
28 luglio, ore 20.30
Giardino Ducale, partenza dal Palazzetto Eucherio Sanvitale
Associazione Culturale MP.Ideograms
SUL SENTIERO DELL’IMMAGINARIO
Storie raccontate e danzate
Per adulti e bambini, ingresso libero
 
Fate, streghe, uomini-lupo, draghi, basilischi e bambine cosmiche. Il Giardino Ducale diventa lo scenario in cui poter incontrare i protagonisti delle antiche storie e leggende della tradizione del popolo cimbro, gruppo etnico dalle origini leggendarie che vive ancora in alcune province del Veneto e del Trentino. Lucia Nicolussi Perego le ha tradotte nella lingua del teatro e della danza ispirandosi al celebre Sentiero Cimbro dell’Immaginario, un percorso di sculture lignee e illustrazioni che guida alla scoperta di antiche leggende.
 
Al termine spuntino biologico offerto da RE_LOVE
 
 
4 agosto, 21.30
Giardino Ducale, Arena estiva del Teatro al Parco
I fratelli caproni e Gli Eccentrici Dadarò
OPERATIVI!
Non c’è niente da ridere!
Per adulti e bambini dagli 8 anni, ingresso 3 €
 
Possono tre clown vestire una divisa e imbracciare il fucile? Possono farci sorridere interpretando tre soldati, che arrivano con la loro allegria pasticciona a bordo di una camionetta dell’esercito per innalzare un monumento ai caduti di tutte le guerre? Se nel libro della storia molte pagine sono piene di umana stupidità, possono. Ecco allora un tedesco, un americano e un italiano, tre clown soldati che ci fanno ridere e pensare, tra gags e trovate esilaranti, con la mente al finale indimenticabile di un capolavoro di Chaplin, l’artista che per primo seppe far ridere e riflettere parlando di guerra e di sopraffazione.
 
 
5 agosto, ore 21.30
Giardino Ducale, Arena estiva del Teatro al Parco
Cà Luogo d’Arte
PIK BADALUK                                                                                                           
Una favola in musica
Per adulti e bambini, ingresso 3 €
 
Da un classico amatissimo scritto all'inizio del Novecento, il ritratto di un'Africa immaginata e al tempo stesso vicina a noi, dove negli occhi curiosi di Pik Badaluk, bambino in fuga, la dimensione rassicurante della casa e dell'orto lasciano il posto alle attrattive e ai misteri della foresta. Inseguimenti, rifugi, avventure: con uno stile avvincente che fonde pupazzi, immagini animate e canzoni dal vivo, le avventure del protagonista diventano l’invito alla scoperta di un'Africa reinventata che è a due passi dalle nostre case: un altrove, un diverso da noi da ricreare con giocosa spontaneità.
 
 
11, 12, 13 settembre
Via Imbriani
S-CHIUSI
VIAGGIO TEATRALE NEI NEGOZI «CHIUSI PER CRISI» DI VIA IMBRIANI
Una creazione per Insolito Festival del Teatro delle Briciole
 
Dopo il successo del primo capitolo realizzato nel 2013 in Via Bixio, riprende il progetto con cui il teatro riporta la vita e le persone dentro gli spazi abbandonati dalle attività commerciali del centro storico. Una serie di azioni teatrali restituisce attenzione ai luoghi della fragilità urbana, con il coinvolgimento diretto degli abitanti dell’Oltretorrente, stimolando lo sviluppo di legami sociali e il senso di appartenenza al territorio.
 
 
 
INOLTRE
 
Dal 1 luglio al 5 agosto
Prima esplorazione: 1 luglio ore 19
Giardino Ducale, partenza dal Teatro al Parco
TALESWATCHING
Insolite apparizioni tra gli alberi
Un progetto per Insolito Festival del Teatro delle Briciole
Per adulti e bambini, ingresso libero
Orario di esplorazione: tutti i giorni dalle 6 al tramonto
 
Quest’estate a Parma le favole non si leggono e non si ascoltano. Si osservano. Di albero in albero, con l’aiuto di un paio di binocoli, il Giardino Ducale diventa un’oasi narrativa, una zona protetta dal rumore della quotidianità, dove le favole, come gli uccelli, abitano nel verde e vanno godute nella loro bellezza formale. Biancaneve, Il brutto anatroccolo, Cappuccetto rosso, Hansel e Gretel e tanti altri capolavori si fondono con la natura in un itinerario di oggetti creati da Emanuela Dall’aglio.
 
TALESWATCHING è un “gioco” visibile muniti di binocoli e di “regole”. Le regole saranno disponibili sul sito www.insolitofestival.org o presso il Chiosco bar del Giardino Ducale.
Per chi lo desiderasse, sono a disposizione binocoli presso il Teatro al Parco dalle 10 alle 15 dal lunedì al venerdì, o nelle sere di spettacolo un’ora prima dell’orario di inizio per un’esplorazione fino allo svanire della luce.
 
Si ringrazia la ditta Navir Optic and scientific toys.
 
 
Dal 14 luglio al 5 agosto
Inaugurazione 14 luglio ore 18.30
Complesso Romanini-Stuard, Via Rismondo 1
MOOP - MUSEO DEGLI OGGETTI ORDINARI DI PARMA
Un progetto per Insolito Festival del Théâtre de Cuisine
Orario di apertura del Museo: da lunedì a giovedì dalle 17.30 alle 20
Per adulti e bambini, ingresso libero
in collaborazione con Ad Personam
Un giocattolo, un piccolo soprammobile, uno scolapasta: un oggetto qualsiasi, anche un po’ rotto. Basta che l’abbiate amato, che ci siate affezionati. Il Teatro delle Briciole e il Théâtre de Cuisine invitano gli abitanti a portare un oggetto, che andrà a formare il «Museo degli Oggetti Ordinari» di Parma, un progetto grazie al quale sono le persone stesse che danno vita a una piccola autobiografia della città. Ricostruendo così un pezzo dell’identità collettiva di un territorio.
 



Stampa pagina  Link alla pagina

Segnala questo articolo ad un amico:

Tuo nome

Tua mail

Nome amico

Mail amico




Torna alla lista