.
Eolo
festival/vetrine
AU BONHEUR DES MOMES
DAL 26 AL 31 AGOSTO CON UN FOCUS SULL'ITALIA CON BEN 18 COMPAGNIE

Al festival "Au bonheur des momes" diretto da Alain Benzoni, in Francia a le Grand Bornand dal 26 al 31 agosto, sta andando in scena un vero e proprio focus dedicato al teatro tout public italiano.
Sono 18 infatti le compagnie invitate dal Festival a rappresentare l’Italia, diverse nei generi, per offrire una mappatura la più ampia di questo settore.

Au Bonheur des Mômes è nata nel 1992, l'incontro tra il Teatro della Toupine e il villaggio di Grand-Bornand, diventando un festival di riferimento unico in Europa. La portata internazionale del festival si riflette nelle edizioni di gemellaggi con tessuto principali attrazioni e istituzioni culturali di altri paesi e regioni d'Europa, che mostra l'importanza del festival oltre i nostri confini. Come l'Italia, Svizzera, Belgio, Spagna, Catalogna, Vallonia, Bretagna o del Quebec.

In 26 anni, il Festival ha conquistato un pubblico ampio e fedele stimato oggi in 90.000 persone.

Il pubblico del festival è composto principalmente da famiglie, da tutte le generazioni (bambini, genitori, nonni) e gruppi (centri di vacanza o di piacere). Le loro origini geografiche sono molto varie: gli spettatori provengono dal 60% della regione Rhône-Alpes, il 30% da altri dipartimenti francesi e il 10% da paesi stranieri come Svizzera, Inghilterra, Belgio, Germania, Italia o Spagna. Una parte degli spettatori rimane tutta la settimana nel villaggio, generando quindi 42 000 notti e un tasso di riempimento del 90%. Gli altri frequentatori del festival vengono giornalmente.

il Festival è una risorsa economica decisiva e promuove l'attività nel villaggio di Grand-Bornand e nell'intera valle del Thônes.


Fedele alla sua reputazione di enfant terribile dei grandi festival francesi dell'estate, il Festival sta facendo conoscere ai suoi 90.000 spettatori, in tutti i suoi colori, il meglio delle arti dello spettacolo giovanili di compagnie di tutta Europa. Premio all'Italia, ospite “d'eccezione" di questa 27 ° edizione del festival con 19 artisti e compagnie presenti, per scelta del suo direttore artistico e talent scout, Alain Benzoni, che conta 85 compagnie provenienti da tutto il mondo con 511 spettacoli di teatro, circo, danza, burattini, musica, arte di strada, narrativa o performance. 

Per i professionisti ci sarà occasione di incontrare e conoscere le compagnie al momento dell'aperitivo italiano, il 30 agosto alle 18:45. Anche Assitej Italy sarà presente a Grand Bornand, perchè molte delle compagnie sono membri dell’associazione.



Teatro del piccione, Princesse ed Escagot
Teatro necessario con Clown in libertà
Accademia Perduta con Pollicino
Factory e Tir danza con Diario di un brutto anatroccolo
Tony Clifton con Rubbish rabbit
Teatro all’improvviso con Un giorno
Teatro giocovita con Io e Niente
Dromosofista
Teatro mobile di Girovago e Rondella
Microband
Michele Cafaggi
Nando e Maila con Sconcerto d'amore
Teatro telaio
Nani Rossi
Segni d’Infanzia con Amore e psiche..
Teatro Telaio
Filippo Marionette
Fondazione Tra con Pigiami


Stampa pagina  Link alla pagina

Segnala questo articolo ad un amico:

Tuo nome

Tua mail

Nome amico

Mail amico




Torna alla lista