.
Eolo
stelle lontane
Koreja e l'Asina sull'isola si raccontano
In due libri editi da Laterza e Tivullus.

Sono uscite due pubblicazioni molto interessanti che attraversano intelligentemente il teatro ragazzi parlando di due compagnie che ci hanno accompagnato in questi anni con i loro spettacoli.Franco Ungaro per Laterza(9euro) racconta in 'Dismettersi dal Sud' la nascita e i vent'anni e più di 'Koreja' dalla Masseria di Aradeo sino alla nascita a Lecce dei Cantieri e del sogno attuato del Teatro del Salento. Un percorso che abbiamo seguito anche noi passo passo dove nei nostri ricordi ci vengono in mente tra gli altri l'emozione di 'Elementi di struttura del sentimento' di Teatro Settimo visto per la prima volta nella grande grotta vicino ad Aradeo,le camminate notturne con Pietro Valenti parlandogli di un mondo come quello del teatro ragazzi che anche allora guardava da lontano, la serata inaugurale del teatro a Lecce,piena di gioie e disperanze.Il libro segue da vicino il cammino di Koreja con la passione di uno dei suoi fondatori ma anche con l'oggettività di uno sguardo che si fa già storia.
L'altro volumetto è dedicato a 'L'asina sull'Isola' uno dei pochi gruppi che in modo personale ed intelligente si occupa di teatro d'ombra.Il libro curato da Andrea Mancini ed edito da Tivullus (14 EURO)) ricco di immagini ma anche di disegni ed idee documenta gli spettacoli del gruppo emilano illustrandone il progetto e le dinamiche.Paolo Valli e Katarina Janoskova in una lunga intervista parlano del loro lavoro approfondendone tecniche e contenuti. Interessanti sono anche gli interventi degli artisti che hanno collaborato ai loro lavori come Bruno Stori,Francesca Bettini e Alessandro Libertini,motivo questo che sottolinea il percorso di ricerca compiuto costantemente dalla compagnia.

Stampa pagina  Link alla pagina

Segnala questo articolo ad un amico:

Tuo nome

Tua mail

Nome amico

Mail amico




Torna alla lista