.
Eolo
news/eventi

30/11/-0001 - 30/11/-0001

TRALLALLERO 2022

 i bandi di partecipazione a Trallallero festival 2022

le call sono attive fino al 1° luglio
e sono aperte ad artisti e compagnie per Trallallero 2022 festival internazionale di teatro e cultura per le nuove generazioni
12^ edizione, che si svolgerà a Artegna (UD) dal 8 al 16 ottobre 2022

 Sono raggiungibili anche dalla homepage di www.trallallerofestival.com
Per ogni necessità o richiesta i contatti sono: info@trallallerofestival.com, telefono e whatsapp 328.56.03.335

BANDO FESTIVAL CHE COSA SONO LE NUVOLE

La Cattiva Compagnia Teatro ha il piacere di invitarvi a partecipare al Bando in oggetto, in occasione dell'ottava edizione del "Lucca Teatro Festival - Che cosa sono le nuvole?” 2022. L’iniziativa prevede una serie di appuntamenti che si collocheranno da aprile a luglio 2022, in modo diffuso sul territorio della Provincia e nel centro storico della Città di Lucca, presso teatri e spazi idonei messi a disposizione dai vari enti e partner.
Per i dettagli e per partecipare alla selezione della Sezione Vetrina vi invitiamo a scaricare il bando e la scheda di adesione al seguente link:
 http://www.luccateatrofestival.it/bando-2022.html
 
Con preghiera di massima diffusione si fa presente che le richieste, per essere ritenute valide, dovranno pervenire entro e non oltre il 14 marzo 2022 nelle modalità indicate da bando, unitamente al pagamento della tassa di partecipazione.

19/06/2022 - 21/06/2022

PREMIO OTELLO SARZI

L’edizione 2022 del Premio sarà ospitata dal “Veregra Street Festival” di Montegranaro,
nell’ambito della sezione “Veregra Children”, nei giorni: Domenica 19 , Lunedì 20 e Martedì 21 Giugno.
Le compagnie che intendono partecipare dovranno utilizzare l'apposito modulo allegato o scaricabile dal sito internet www.marameofestival.it, scegliendo dall'home page “Premio Nazionale Otello Sarzi”, quindi “Modulo di Iscrizione 2022”.

07/10/2021

TEATRO A SCUOLA: DALLA PARTECIPAZIONE ATTIVA AI NUOVI MODELLI DIDATTICI



TEATRO A SCUOLA: DALLA PARTECIPAZIONE ATTIVA AI NUOVI MODELLI  DIDATTICI
L'Istituto Comprensivo Rinnovata Pizzigoni presenta il 7 ottobre il convegno “TAC: partecipazione attiva, modelli e innovazione nei percorsi didattici” al Teatro del Buratto di Milano.  
Evento gratuito, valido per la formazione degli insegnanti partecipanti. Posti limitati.

Milano, 2 ottobre 2021 - L’Istituto Comprensivo Rinnovata Pizzigoni di Milano, nell'ambito di TAC-TeatroAttivaCultura, progetto ideato dagli insegnanti della scuola milanese con l’obiettivo di promuovere il teatro tra gli strumenti didattici e di trasformare la scuola in un centro di cultura diffusa a  disposizione della comunità, il 7 ottobre presiederà  il convegno: “TAC:  partecipazione attiva, modelli e innovazione nei percorsi didattici”.  

Organizzato in collaborazione con l’associazione AGITA e ospitato dal Teatro Bruno Munari, una delle sedi del Centro di produzione teatrale Teatro del Buratto, docenti,  studenti, istituzioni, associazioni di categoria, attori e registi si riuniranno per discutere di teatro a scuola e della necessità di fare rete per integrare l’arte teatrale nella didattica, presentando diverse proposte per questo comune obiettivo. Si  riprenderà con decisione il dibattito sulla piena cittadinanza del teatro nel bagaglio formativo degli studenti italiani come già riconosciuto dalla legge 107 del 2015, detta anche Buona Scuola, e dalle “Indicazioni strategiche per l’utilizzo didattico delle attività teatrali per l’anno scolastico 2016/2017”.

“Il linguaggio del teatro abbraccia unitariamente più discipline e include movimento, parola, mimica, segni. Riconoscerlo come materia disciplinare significa riconoscere le numerose sfaccettature di cui noi siamo fatti. Afferma Anna Teresa Ferri, dirigente dell’Istituto Comprensivo Rinnovata Pizzigoni.  Fare leva sulle  sue potenzialità per instaurare una dialettica di crescita, di confronto e di sviluppo del pensiero creativo è solo un primo passo per generare modelli scolastici innovativi ed efficaci, capaci di  creare un'esperienza di apprendimento stimolante”.

Il denso programma della giornata è diviso in tre sessioni, dalle 8:30 alle 17:00.

Si parte dall’agorà dell’ascolto sulle opportunità di fruizione teatrale e culturale del territorio dove gli studenti faranno un appello alle istituzioni. Questi prenderanno la parola con una serie di proposte volte a promuovere l’arte a scuola e rivedere i meccanismi che regolano la fruizione degli spettacoli teatrali in ambito educativo.
Tra i relatori Laura Galimberti, Assessora all’educazione e Istruzione del comune di Milano, Anna Teresa Ferri, Dirigente dell’Istituto Comprensivo Rinnovata Pizzigoni Renata Coluccini, regista Teatro del Buratto, Mario Bianchi direttore Eolo, rivista online di teatro ragazzi, Mario Ferrari direttore Pandemonium teatro-Bergamo, Francesco De Biase dirigente Area Attività Culturali della città di Torino.

Si prosegue con uno Speaker Corner sul perché del teatro in ambito educativo.

Incontro con Michela Vanni referente Rassegna Teatro della Scuola di Fiumicello (Udine), Claudia Pastorini, educatrice in Movimento Evolutivo Dinamico e psicomotricista Associazione Nazionale per la Promozione e la Ricerca della Cultura Teatrale nella Scuola e nel Sociale, Franca Zuccoli ricercatrice Università degli studi di Milano Bicocca, Peppe Coppola operatore teatrale ed esperto di scuola dell'infanzia, Salvatore Guadagnuolo Operatore teatrale e formatore.

Si conclude con Valutazione del fare e dell’essere: sui laboratori artistici nei curricula scolastici.

Interverranno Giulio Nava psicoterapeuta e formatore teatrale, Rosaria Ciardiello docente di lettere presso ISIS Casanova di Napoli, Giorgio Testa esperto di teatro e psicologo, Loredana Perissinotto presidente Agita.

L'appuntamento è per giovedì 7 ottobre 2021 presso il Teatro del Buratto, Via Giovanni Bovio 5, 20159, Milano a partire dalle ore 8:30*.

La partecipazione alla giornata è gratuita, previa registrazione al link che segue  
(scegliendo tra la sessione mattutina, quella pomeridiana o entrambe): https://www.eventbrite.com/e/biglietti-convegno-tac-teatro-attiva-cultura-175585399657

Gli  insegnanti che parteciperanno, con la possibilità di scegliere quali e quanti interventi seguire, avranno diritto alla certificazione di ore di formazione.



19/09/2021 - 19/11/2021

A ROVERETO IL FESTIVAL DEI PICCOLI

Torna a Rovereto la rassegna ideata da Elementare Teatro, da quest’anno “Festival dei Piccoli”

12 appuntamenti ad ingresso gratuito pensati per famiglie e bambini, una tavola rotonda dedicata alla narrazione infantile per immaginare insieme l’uomo del futuro: questo il ricco programma della rassegna curata da Elementare Teatro che conferma la propria presenza a Rovereto e l’interesse verso l’universo infantile.

Taglia il traguardo dell’ottava edizione la rassegna di teatro curata dalla compagnia teatrale roveretana Elementare Teatro, diretta dalla regista e drammaturga Carolina De La Calle Casanova e dall’attore Federico Vivaldi. A partire dal 19 settembre alla sala Filarmonica di Rovereto tutte le domeniche pomeriggio che accompagneranno al Natale saranno dedicate al teatro ragazzi. A partire dalla passata stagione, la rassegna nata originariamente come proposta dedicata ad adulti e bambini, si è rivolta in modo esclusivo a proposte dedicate a bambini e ragazzi. Quest’anno la compagnia ha deciso di confermare la strada intrapresa aggiungendo un ulteriore elemento di novità: cambia la denominazione della stagione che da “Teatro in Valle” diventa Festival dei Piccoli per identificare in modo netto l’interesse particolare riservato all’universo infantile.

Come confermano i direttori artistici Vivaldi e De La Calle Casanova “Cambiamo nome, ma siamo sempre noi! Come accaduto nel corso dell’edizione dello scorso anno, interrotta a metà causa covid, il nostro obiettivo rimane quello di regalare fantasia, speranza, amore, conforto e confronto. Ancora una volta Elementare vuole fare un dono al pubblico e per questo confermiamo che l’accesso agli spettacoli sarà gratuito”.
Carolina De La Calle Casanova precisa anche che “Quest’edizione vuole essere una risposta alla fiducia che le famiglie di Rovereto e dei paesi adiacenti ha posto su di noi l’anno scorso. Nel corso dell’edizione 2020 della rassegna abbiamo infatti registrato ben 5 appuntamenti consecutivi sold out per la programmazione in presenza e numerosissime visualizzazioni registrate per la trasmissione online degli spettacoli avvenuta a seguito della chiusura dei teatri. Anche quest’anno, nonostante il periodo ancora carico di difficoltà che stiamo attraversando, Elementare vuole regalare un festival pieno di input e benessere culturale a bambini e adulti.”

Non solo teatro però, la programmazione includerà anche un momento di dialogo e confronto tra professionisti che per vari aspetti si occupano di infanzia e narrazione infantile.
De La Calle Casanova continua dicendo che “ le nostre riflessioni e i nostri interessi si concentrano anche sui genitori e il loro ruolo educativo, relazionato alla società. Di questo si rifletterà nel corso dalla tavola rotonda UOMO 2052: il bambino che vorrei il 26 settembre alle 14 alla Filarmonica di Rovereto, per ascoltare mamme e papà, i loro dubbi le loro domande e ragionare insieme su come crescere i bambini e sul sull’uomo che vorremmo incontrare nel futuro. La domanda che ci porremo sarà anche ‘che mondo lasceremo in eredità ai nostri bimbi?’. Un’occasione che permetterà di mettere in contatto amministrazioni pubbliche e privati, operatori culturali e privati per dar vita a uno scambio reale e virtuoso con il fine di aprire un dialogo e contribuire a immaginare e costruire insieme una comunità attiva nel crescere i propri figli. Siamo molto felici di questo appuntamento anche per il coinvolgimento dell’Ente Regionale Teatrale Friuli Venezia Giulia he ha collaborato con noi alla realizzazione insieme alla libreria piccoloblu di Rovereto”.
Un festival che vuole lasciare il segno nel solco della crescita, dello sviluppo della fantasia e nell’idea di fare comunità: una lode alla creatività, una festa dell’infanzia.
La programmazione è stata pensata per coinvolgere anche bambini piccolissimi, a partire dai due anni perché si ritene importante coinvolgere anche il pubblico dei piccolissimi che  potrà cogliere il senso di comunità e condivisione dell’andare a teatro con le famiglie.
Il desiderio e l’ambizione è quella di riuscire a innestare dei semi di creatività e curiosità anche nei piccolissimi nella speranza i germogli e i frutti si vedano negli anni a venire.

La programmazione parte domenica 19 settembre alle 17 con l’unico appuntamento che non si svolgerà alla Sala Filarmonica bensì al Parco Amico Ora Colorio di Rovereto Legame Indissolubile di FuoriQuota e Compagnia Magico Camillo.

Gli appuntamenti successivi andranno tutti in scena presso la Sala Filarmonica di Rovereto e solo quello del 29 settembre andrà in scena alle 11 quando, proprio Elementare Teatro presenterà al pubblico Il Lupo.
Gli spettacoli in cartellone a partire da domenica 10 ottobre sono programmati alle ore 17 la compagnia veneta di Alberto De Bastiani porta in scena La Storia di Pinocchio, il 17 ottobre Il Gatto con Gli stivali di Compagnia BottegaBuffa CircoVaccanti, il 7 novembre
Le nuove avventure dei  musicanti di Brema di Teatro Due Mondi, il 14 novembre Hansel e Gretel di Luciano Gottardi, il 21 novembre Due clave e una caverna di Estro Teatro, il 28 novembre Lunatica di Scarlattine Teatro, il 5 dicembre Avventure in città di Elementare Teatro, il 12 dicembre Piantala, Emma! del Teatro delle Quisquilie, il 19 dicembre ABC del Natale di Teatro Telaio

Il Festival dei Piccoli è realizzato con il sostegno della Provincia Autonoma di Trento e della Fondazione Caritro, in collaborazione con il Comune di Rovereto, la libreria Piccoloblu e Smartlab. Media partner Il Trentino dei bambini e Crushsite.


Informazioni
Gli spettacoli si svolgeranno presso la Sala Filarmonica di Rovereto presso Corso Rosmini n° 86, tranne la rappresentazione dello spettacolo sui tessuti “Legame indissolubile” che si terrà presso il Parco Amico Ora Colorio di Rovereto.

Ingresso libero fino a esaurimento posti.
Consigliata prenotazione via mail indicando nome e cognome di ogni partecipante e un numero di telefono di riferimento, scrivendo a info@elementareteatro.it


Elementare Teatro
via dei Forni 6

38068 Rovereto (Trento)

Tel. segreteria 0464663799 (apertura dalle 10 alle 12, dal lunedì al venerdì)
Cel. 348 5793493


Email: info@elementareteatro.it
Web: www.elementareteatro.it

Facebook:elementareteatro

Instagram: @elementareteatro

APERTA LA CALL PER IL FESTIVAL CON-FUSIONE

Aperta la CALL per CON-FUSIONE 2021- festival di teatro per le Nuove Generazioni Livorno dal 6 al 12 Settembre 2021 La compagnia Orto degli Ananassi apre la call per la selezione degli spettacoli per il Con-Fusione Festival 2021 - festival di teatro per le Nuove Generazioni che si svolgerà a Livorno dal 6 al 12 Settembre 2021. Una settimana di spettacoli, laboratori ed incontri dedicati a spettatori dai 3 ai 18 anni, alle loro famiglie, ad operatori e professionisti del settore, che avranno luogo in differenti location della città (spazi teatrali e non convenzionali). Data la specificità del Festival, le compagnie sono invitate a proporre uno spettacolo che dovrà rispondere alle seguenti tematiche: confronto fra opposti e/o fra generazioni, multiculturalità, diversità e integrazione. Saranno presi in considerazione comunque tutti quegli spettacoli che porteranno in scena questioni sociali e culturali, riguardanti le relazioni fra persone e la scoperta di sé. Le compagnie interessate potranno inviare la propria candidatura attraverso la piattaforma di Caravanserraglio https://www.caravanserraglio.cloud/presentazione-festival/con-fusione (cliccare sul pulsante dedicato, registrarsi e seguire le istruzioni). La scadenza per la presentazione della domanda è l’ 11 Aprile 2021. Per informazioni scrivere a: direzione.ortodegliananassi@gmail.com Oppure chiamare al 3278844341 (Teatro della Brigata)

P { margin-bottom: 0.21cm }

PALLA AL CENTRO A PESCARA A LUGLIO

E' con piacere che vi comunichiamo che la XV edizione di PALLA AL CENTRO, vetrina delle produzioni Teatro Ragazzi e Giovani delle Regioni
Abruzzo, Marche e Umbria, quest’anno si terrà a PESCARA in giorni ancora da definire nel mese di Luglio 2021.

I RISULTATI DEL PREMIO NAZIONALE N UOVO TEATRO

Si è conclusa la Terza edizione 2020 del Premio Nazionale N Uovo Teatro Per Studi Teatrali  di spettacoli volti all’infanzia e all’adolescenza. Sostenuto da Regione Marche e dal Comune di Castelfidardo (AN), fa parte del Progetto nazionale Nidi Teatrali La Giuria degli Esperti  è stata composta da: Renata Rebeschini (Teatro della Gran Guardia -storica realtà del Teatro ragazzi italiano) , Alessandra Amicarelli  (Artista e Regista di Teatro di Figura e Ricercatrice) ,Stefano Polenta (Docente di Pedagogia -UNIMC Scienze della Formazione ), Claudio Rovagna (compositore, esperto di Sound Design esperto di Musica per Immagine), Marianna de Leoni Regista autrice di Teatro di Figura e Scenografa - Specchi Sonori , Direzione Artistica del Progetto di residenza Nidi Teatrali . Le domande sono state oltre quaranta; la difficilissima selezione ha costruito una prima rosa di ventuno semifinalisti ed infine ha proposto alla Giuria dei Bambini i sei finalisti.Con diversi giorni di osservazione dei materiali  su piattaforma digitale, ed infine con due incontri web dei bambini con gli artisti, la giuria dei Bambini  in assoluta autonomia HA ATTRIBUITO IL PREMIO NUOVO TEATRO 2020 ALLO STUDIO DI SPETTACOLO   ANT’LINE - FORMICHE IN FILA INDIANA   della Compagnia Pare Construens  - Emilia Romagna  Gia altri FINALISTI SONO STATI   VIOLA E IL BOSCO  della Associazione Cult. S.T.A.R - Piemonte TERESIN  della Compagnia Sunny Side Lazio  RITORNO AD OZ della Compagnia 2giga Lazio  ISSUBOSHY della Compagnia Sorabutai Marche  FIRE CHARMERS  della Compagnia Fossick Project     Emilia Romagna  LO SPETTACOLO VINCITORE SARA’ IN SCENA CON  IL PROPRIO lavoro  COMPLETATO  A CASTELFIDARDO PER LE FESTE DI NATALE 2020


APERTE LE CANDIDATURE PER SEGNI NEW GENERATION FESTIVAL

sono aperte le candidature 
per partecipare alla prossima edizione di
SEGNI New Generations Festival.
Avete tempo fino al 31 gennaio 2021!
Seguite QUESTO LINK per scaricare il modulo di iscrizione e consultare gli allegati.

Inviate la vostra candidatura a: segnidinfanzia@gmail.com

LA NUOVA EDIZIONE DI ARRIVANO DAL MARE

DAL21 AL 26 MAGGIO


ECCO LA CALL PER L'EDIZIONE DI SEGNALI 2021

Per partecipare alla selezione è necessario compilare in ogni sua parte il modulo di partecipazione relativo alla sezione in cui ci si vuole proporre.
l moduli compilati vanno inviati entro e non oltre il 15 febbraio 2021 a info@festivalsegnali.com   Scarica il modulo Partecipazione Spettacolo Scarica il modulo Partecipazione Progetto   Il Festival Segnali vi aspetta dal 5 al 7 maggio 2021.  

PREMIO N UOVO TEATRO

PREMIO NUOVO TEATRO
Si è conclusa la terza edizione del Premio Nazionale Nuovo Teatro Per Studi Teatrali  di spettacoli volti all’infanzia e all’adolescenza. Sostenuto da Regione Marche e dal Comune di Castelfidardo (AN), fa parte del Progetto nazionale Nidi Teatrali
lL Premo ha un meccanismo unico ed originale con due Giurie, la Prima di esperti del settore e quella del giudizio finale è LA GIURIA DEI BAMBINI selezionati , che si impegnano in un lavoro attento di osservazione di tutti i materiali inviati dalle compagnie.
La Giuria degli Esperti  è stata composta da: Renata Rebeschini (Teatro della Gran Guardia -storica realtà del Teatro ragazzi italiano) , Alessandra Amicarelli  (Artista e Regista di Teatro di Figura e Ricercatrice) ,Stefano Polenta (Docente di Pedagogia -UNIMC Scienze della Formazione ), Claudio Rovagna (compositore, esperto di Sound Design esperto di Musica per Immagine), Marianna de Leoni Regista autrice di Teatro di Figura e Scenografa - Specchi Sonori , Direzione Artistica del Progetto di residenza Nidi Teatrali .
Le domande sono state oltre quaranta; la difficilissima selezione ha costruito una prima rosa di ventuno semifinalisti ed infine ha proposto alla Giuria dei Bambini i sei finalisti.

Con diversi giorni di osservazione dei materiali  su piattaforma digitale, ed infine con due incontri web dei bambini con gli artisti, la giuria dei Bambini  in assoluta autonomia
HA ATTRIBUITO IL PREMIO NUOVO TEATRO 2020

ALLO STUDIO DI SPETTACOLO

 ANT’LINE - FORMICHE IN FILA INDIANA
 della Compagnia Pare Construens  - Emilia Romagna

Gia altri FINALISTI SONO STATI  
VIOLA E IL BOSCO              della Associazione Cult. S.T.A.R -     Piemonte
TERESIN                  della Compagnia Sunny Side     Lazio
RITORNO AD OZ             della Compagnia 2giga        Lazio
INSUBOSHY                 della Compagnia Sora Butai         Marche
FIRE CHARMERS              della Compagnia Fossick Project         Emilia Romagna


La Direzione Artistica del Premio



LO SPETTACOLO VINCITORE SARA’IN SCENA CON  IL PROPRIO lavoro  COMPLETATO  
A CASTELFIDARDO PER LE FESTE DI NATALE 2020



IMPROJUNIOR/UN PROGETTO TEATRALE DI INCLUSIONE E PROMOZIONE SOCIALE

IMPROJUNIOR

Chi siamo
Il progetto Improjunior è nato nel gennaio 2018 all’interno dell’associazione culturale Improgramelot, impegnata da più di 20 anni nella diffusione dell’Improvvisazione teatrale attraverso spettacoli, corsi e formazione aziendale nelle province di Parma, Reggio e Modena. Visti i grandi risultati e il successo di pubblico, nel febbraio 2019 Improjunior diviene un’associazione indipendente.
Fin dalla sua ideazione Improjunior si rivolge a bambini e ragazzi dai 6 ai 17 anni di età e prevede spettacoli e corsi di improvvisazione. L’associazione oggi conta 20 membri, tutti attori che hanno effettuato una formazione specifica sul campo e che lavorano insieme per sviluppare gli obiettivi del progetto Improjunior.

I nostri obiettivi
La finalità dell’Associazione è quella di concorrere a creare il benessere psicofisico dei minori, attraverso un approccio multidisciplinare. A tale scopo, si avvale della presenza di varie figure professionali al suo interno, tra cui educatori, insegnanti, fisioterapisti, counselor, psicologi, maestri d’arte e di sport. In questa sinergia di competenze, l’opportunità di applicare gli strumenti dell’improvvisazione teatrale con bambini e adolescenti, permette di sviluppare e valorizzare la propria personalità in modo divertente e coinvolgente attraverso la collaborazione con gli altri e l’ascolto, che ne sono le caratteristiche intrinseche.
Grazie a questo processo, “l’altro da sé” viene visto come risorsa, un’ispirazione e uno stimolo. Tale attività insegna a mettersi in ascolto, ad accogliere le proposte altrui e a rilanciarle con entusiasmo, collaborando insieme per l’ottimale sviluppo della storia, il che ha ricadute sicuramente positive anche in altri ambiti della vita quotidiana e di relazione.
L’associazione opera principalmente attraverso spettacoli e corsi, ma anche interventi formativi nelle scuole o in altri enti pubblici.

Lo spettacolo
Un enorme successo hanno avuto i due spettacoli presentato dall’associazione: “BUZZER – STORIE DI SUPEREROI E MONDI IMPROVVISATI” e “FANTABOX”, che tra il 2018 e il 2020 (prima del Coronavirus) sono stati rappresentate una trentina di date, tra le province di Parma, Reggio Emilia e Modena, che hanno visto la partecipazione di più di 1000 spettatori tra adulti e bambini.
I nostri spettacoli si organizzano in diverse improvvisazioni che prendono vita grazie agli attori, i quali recitano partendo dalle fantasiose indicazioni fornite dai bambini del pubblico; spesso gli spettatori vengono chiamati sul palco e diventano attori a loro volta. La narrazione vede quindi il bambino al centro del processo creativo, attraverso l’interazione ed il coinvolgimento diretto tra attori e spettatori.
Entrambe gli spettacoli si avvalgono anche della figura di Mimetix, un buffo camaleonte ideato dalla fantasia del gruppo di lavoro, che diviene un nuovo supereroe grazie alla sua capacità di assumere sempre superpoteri diversi che gli stessi bambini gli attribuiscono. Mimetix è il simbolo della nostra Associazione, per noi rappresenta la libertà di usare la propria fantasia e il potere dell’immaginazione.

I corsi
L’ Associazione organizza corsi e laboratori di “Teatro Empatico” per bambini dai 6 ai 17 anni attualmente presenti nelle città di Parma e Reggio Emilia, che coinvolgono più di 40 bambini.
Le attività dei corsi, oltre a rappresentare un momento ludico indispensabile nella vita dei bambini, si propongono di stimolare i processi creativi già innati nell’età infantile e permettono di affinare le capacità comunicative, prendere coscienza delle proprie potenzialità, consolidando la stima in se stessi. Inoltre favoriscono l’interazione tra i bambini affinando processi di mediazione e collaborazione indispensabili per lavorare in gruppo anche in altri contesti.

L’Associazione sta portando avanti, con la Scuola San Giovanni Bosco di Reggio Emilia, oltre al progetto di “Teatro Empatico” anche il progetto “Improfamily”, dedicato alle famiglie con bambini e ragazzi nella fascia d’età dai 6 ai 17 anni, mettendo in campo la professionalità di educatori e psicologi che hanno creato un percorso di gioco e condivisione, con l’obiettivo di offrire alle famiglie un luogo protetto e strumenti sempre stimolanti, dando loro modo di sperimentare nuove dinamiche di interazione e collaborazione tra i loro membri.

Le attività
Oltre a ciò Improjunior organizza progetti ad hoc avvalendosi di collaborazioni con scuole ed enti esterni.
Ha svolto incontri di animazione teatrale e lettura animata (Scuola Materna Il Grillo Parlante di Parma – Scuola per l’infanzia di Pieve Modolena) flash mob su temi di educazione civica ed educazione stradale, giornate di animazione teatrale e laboratori creativi (Festa della Scuola Elementare Dante Alighieri di Reggio Emilia).
Inoltre l’associazione ha partecipato alle giornate “Famiglie al Museo” presso i Musei Civici di Reggio Emilia, ha rappresentato lo spettacolo di improvvisazione teatrale “La Panchina” presso la Scuola dell’Infanzia Iqbal di Reggio Emilia, un’animazione teatrale alla Festa della Polisportiva di Montecchio (RE), di San Lazzaro a Parma e di San Possidonio. L’associazione ha partecipato ad Art-RE Festival al Parco Nilde Iotti di Reggio Emilia, ha tenuto un laboratorio di teatro empatico all’ultima edizione di Parma Etica ed è stata presente con attività di animazione e spettacoli di improvvisazione al Festival del Parco del Diamante di Reggio Emilia e alla festa della Polisportiva di Boretto.


Associazione di Promozione Sociale Improjunior
Via Mori,3 – Parma
Cell 340 5588414 Paolo – 340 7390557 Benedetta
Info junior@improg.it


IL MAGGIOLINO DEL TEATRO PAN POSTICIPATO AL 2021



31/03/2020

OPEN CALL PER IL FESTIVAL CON-FUSIONE




EMILIANO BRONZINO E'IL NUOVO DIRETTORE ARTISTIC0 DELLA FONDAZIONE TEATRO RAGAZZI E GIOVANI

È Emiliano Bronzino il nuovo Direttore Artistico della Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani di Torino, che subentrerà a Graziano Melano, che ha diretto con successo la Fondazione per oltre 15 anni, fin dalla sua costituzione. Bronzino, torinese classe 1974, si è diplomato nel 1995 alla Scuola del Teatro Stabile di Torino con lo spettacolo “Qualcosa di vero dev’esserci” per la regia di Luca Ronconi, e ha curato molte apprezzate regie per il Piccolo Teatro di Milano e per la Fondazione Teatro Piemonte Europa di Torino, dopo essere stato a lungo l’aiuto regista dello stesso Ronconi. Collabora con prestigiose istituzioni teatrali ed è attualmente direttore del Festival Asti Teatro, nonché docente e regista presso l’Istituto Nazionale del Dramma Antico di Siracusa.
“Sono davvero contento e soddisfatto – ha dichiarato Alberto Vanelli, presidente della Fondazione TRG Onlus – Bronzino è una delle figure più interessanti della nuova generazione del teatro italiano contemporaneo”. Tags Share on   You may also like AstiTeatro 2018: i miei primi 40 anni ToFringe e Fondazione TRG: open call per spettacoli per le nuove generazioni 10 anni di Casa del Teatro Ragazzi. Intervista a Graziano Melano Nuovo direttore per la Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani: il bando per il dopo Melano   Lascia un commento Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *Commento Nome * Email * Sito web Latest Post CommentiKrapp Authors @klpteatroLoad More...Follow on Instagram TheaTrends TimeLine
Hélène Kuttner @HeleneKuttner
François de Brauer impérial et virtuose dans « La loi des prodiges » ⁦@Lascalaparis⁩ un solo époustouflant qui fust… twitter.com/i/web/status/1…
Pinostrabioli @pinostra
Buon compleanno @ivazanicchi @RaiRadio2 #VivaSanremo twitter.com/pinostra/statu…
Pinostrabioli @pinostra
Sanremo: Zanicchi, ho 80 anni e festeggio senza parolacce - Tv - ANSA ansa.it/sito/notizie/c…
RepubblicaSpettacoli @RepSpettacoli
Masterchef 9 insegna che "piccolo è buono" e svela i misteri del frigorifero dei giudici larep.it/2Rs1iEP
Philippe[s] Escalier @Phildelescalier
Jeux de carte de l'après-midi à la cité de la musique... pic.twitter.com/fkN782XjGf
Paolo Brancalion @paolobrancalion
facebook.com/story.php?stor…
Marin Favre @MarinFavre
Pourquoi vaut-il mieux parler de "pédocriminalité" plutôt que de "pédophilie" ? francetvinfo.fr/culture/livres… via @franceinfo
Laura @Blogdupetitrat
Grève à l'Opéra de Paris : un conflit dans l'impasse ? francetvinfo.fr/culture/specta…
RevueDePresseThéâtre @PresseTheatre
facebook.com/story.php?stor…
Cams @danseopera
Suite du programme pic.twitter.com/Amg5J9KAgw
Marin Favre @MarinFavre
De Jacques Monory à Joaquin Sorolla, les #expositions à voir en début d'année en régions francetvinfo.fr/culture/arts-e… via @franceinfo
Claudie Marechal @ClaudieMarechal
Qui est devant l'entrée ? twitter.com/ComedieFr/stat…
Claudie Marechal @ClaudieMarechal
Le rassemblement se prépare pic.twitter.com/OuPKvMlFIk
Théâtre de Bligny @theatreBLIGNY
Désolé, j'ai pas pu m'en empêcher... twitter.com/TicoRomao/stat…
RevueDePresseThéâtre @PresseTheatre
facebook.com/story.php?stor…
Roberto Bolle @RobertoBolle
#Repost @NicolettaManni ・・・ #Icantwait #tobe #Lamort #again #thistime #with robertobolle #Comingsoontwitter.com/i/web/status/1…
Guillaume Giraudon @Guiguiii94    [Retweeted by Sur les planches @Sur_lesplanches]
La culture, finalement, ne fonctionnerait-elle pas en vase clos ? Capter + de visiteurs c’est possible, ms capter l… twitter.com/i/web/status/1…
Amélie Bertrand @Amelie_Bertrand
Entre-deux spectacles. Vous aurez compris les thématiques de ce voyage à Londres : 1) Ballet 2) Manger gras et sucré pic.twitter.com/uvrBfPKsO0
Philippe[s] Escalier @Phildelescalier
Quatuor Jérusalem @philharmonie pic.twitter.com/KSzf8YlzCA
Morue de Théâtre @_MDT_    [Retweeted by Théâtre 14 @theatre_14]
@4eme_mur @BouffesDuNord T'inquiète tout ça va se régler mardi @theatre_14
GBOPERA @gbopera
Sydney Opera House: “Carmen” - english review @sydneyopera gbopera.it/2020/01/sydney… pic.twitter.com/dQWr2eK3LY
THEATRENDS
Il Teatro su Twitter

Scopri gli hashtag del giorno




Roberto Bolle @RobertoBolle
A tra pochissimo con @albertoangela e le #Meraviglie @RaiUno @Raiofficialnews pic.twitter.com/bIkxRy98ph
Serge Bagdassarian @SBagdassarian
Demain, « La Comédie-Française chante Boris Vian, sur France 3, à minuit youtu.be/uaGprNZHVzQ via @YouTube pic.twitter.com/PDS8sCw8wz
Ruttosporc @Ruttosporc    [Retweeted by Tommaso Chimenti @TommasoChimenti]
13 rigori in 18 partite per la Lazio Agnelli da Lotito pic.twitter.com/6n2Hp0yTzj
sylvie collin @sylviecollin2    [Retweeted by CCNCréteil/Cie Käfig @MouradMerzouki]
@MessoTresor @NoisettePhilip1 @faridmer @MouradMerzouki Succès total que cette découverte par le jeune Poète Luca d… twitter.com/i/web/status/1…
maurizio corradini @mauricorradini
Manifattura record, economia circolare, agricoltura sostenibile: i pilastri dell'Italia contro la c… repubblica.it/economia/2020/… di @

LA CALL PER MAGGIO ALL'INFANZIA

23° edizione 14 - 17 maggio 2020
BARI, MONOPOLI

Care colleghe e cari colleghi,
la 23° edizione del Maggio all'infanzia, il festival promosso dalla Fondazione S.A.T., dedicato alle nuove produzioni di Teatro Ragazzi, si terrà  dal 14 al 17 maggio.

È possibile inviare alla direzione artistica del festival le nuove proposte (fascia d'età 0-14 anni) entro il 31 dicembre 2019 ai due seguenti indirizzi: fondazionesat.segreteria@gmail.com e cecilia.cangelli@teatridibari.it.

Alle proposte è necessario allegare i seguenti materiali sullo spettacolo da candidare:
scheda artistica con indicazione della fascia d'età
un breve curriculum della compagnia (con i contatti di riferimento)
scheda tecnica (anche ridotta, se prevista)
video integrale o link a video integrale 
 
Vi ricordiamo che è possibile proporre una sola produzione che sia al debutto nazionale o che non sia stata già presentata o selezionata in altri festival. L'esito della selezione degli spettacoli sarà reso noto entro febbraio 2020.
 
Alle compagnie in programma, Fondazione S.A.T. garantisce:
un rimborso forfettario fino a un massimo di 500 € in base al numero di persone coinvolte nello spettacolo (artisti e tecnico) e al luogo di residenza della compagnia
una cena di ospitalità
i servizi generali (prestazioni di cassa, controllo dei biglietti, compilazione dei borderò)
l'invio, entro trenta giorni successivi alla realizzazione dello spettacolo, della copia dei borderò vidimati dalla SIAE
la promozione dello spettacolo

Si precisa inoltre che le compagnie dovranno essere autonome dal punto di vista tecnico sia per i materiali che per il personale. Per gli allestimenti è garantito un servizio di assistenza. Esigenze particolari dovranno essere segnalate già in fase di candidatura in modo che possano essere valutate e concordate in anticipo.

Per informazioni: cecilia.cangelli@teatridibari.it o telefonare allo 080.5797667 int. 121.

09/10/2019 - 13/10/2019

SCHEDA PER PARTECIPARE A TRALLALLERO FRIULI

TRALLALLERO / festival del teatro ragazzi in Friuli Venezia Giulia nona edizione
9/13 ottobre 2019 – ARTEGNA (Udine)

Trallallero / festival del teatro ragazzi in Friuli Venezia Giulia è organizzato da teatroalquadrato ed è un momento di confronto e condivisione artistica e conviviale dedicato al teatro e alla cultura per l'infanzia e la gioventù. Dall'edizione 2019, in collaborazione di Assitej-Italia, verrà pubblicato un Bando Internazionale rivolto ai soci Assitej di alcuni paesi europei (Austria, Slovenia, Croazia, Bosnia-Erzegovina, Serbia, Romania e Ungheria) per la selezione di due compagnie che rappresenteranno le proprie produzioni in prima nazionale a Trallallero/festival.
Per partecipare a Trallallero ti chiediamo di compilare ed inviarci entro il 24 maggio 2019 la scheda di partecipazione all’indirizzo mail info@teatroalquadrato.it. A Trallallero 2019 verranno ospitati al massimo 10 spettacoli, con uno spazio riservato ad almeno 3 produzioni da presentare nella sezione Novità, dedicato a studi in forma completa, spettacoli che non hanno ufficialmente debuttato o con meno di 10 repliche all'attivo e la disponibilità a partecipare al progetto di osservatorio critico: Criticare ad Arte, curato dal team di MateâriuM - laboratorio di nuove drammaturgie.
Per le compagnie partecipanti abbiamo previsto un rimborso spese simbolico di200 + iva. L'organizzatore si farà carico inoltre dei servizi generali: promozione pubblicitaria, biglietteria, adempimenti SIAE, compilazione dei borderò ed invio di copia dei borderò vidimati SIAE
Ti garantiamo una dotazione tecnica di base. Lo staff tecnico del festival valuterà la scheda che ci invierai. Per le esigenze particolari che non possiamo soddisfare dovrai essere autonomo. Per il giorno dello spettacolo offriamo il pasto per gli attori e l’eventuale tecnico di compagnia. Ti forniremo inoltre una convenzione con alberghi del luogo per soggiornare a tariffe convenienti.

Entro il 10 luglio le compagnie che verranno ospitate al festival saranno avvisate via e-mail, cui dovrà seguire una risposta a info@teatroalquadrato.it, come conferma di partecipazione alle condizioni sopra elencate. SCHEDA SPETTACOLO

Compagnia
Indirizzo
Referente compagnia (contatti)
Website


Titolo dello spettacolo
Author
Director
Crediti
Diritti d'autore Tutelato SIAE [ ] SI [ ] NO musiche tutelate [ ] SI [ ] NO Breve descrizione (non più di 300 caratteri)
Durata
Età di riferimento
Spettatori in sala [ ]

BANDO PER CHE COSA SONO LE NUVOLE ? AL LUCCA TEATRO FESTIVAL


QUINTA EDIZIONE dal 7 al 31 marzo 2019 a cura di La Cattiva Compagnia Teatro In collaborazione con PREMESSA La Cattiva Compagnia Teatro di Lucca, con la collaborazione del Comune di Lucca, del Comune di Porcari, della Provincia di Lucca, del Teatro del Giglio e della Fondazione Cavanis, indice ed organizza la quinta edizione del Festival Nazionale di Teatro per le nuove generazioni “Lucca Teatro Festival - Che cosa sono le nuvole?” Il Festival ha luogo nel centro storico della Città di Lucca, a Porcari, a Capannori e in altri comuni della provincia di Lucca e si svolge presso teatri e spazi idonei messi a disposizione dai vari enti e partner, quali: Teatro del Giglio, Teatro San Girolamo e Palazzo Ducale a Lucca, Auditorium Vincenzo da Massa Carrara e Centro Spam! a Porcari, Spazio Arté a Capannori, e molti altri. Il Lucca Teatro Festival propone la visione di spettacoli di diversi generi teatrali di compagnie del territorio nazionale. Nei giorni del Festival si tengono workshop teatrali per i giovani spettatori, differenziati per le varie fasce di età e parallelamente viene tenuto un workshop dedicato alla formazione di spettatori consapevoli, creando un forum per confrontarsi, criticare e discutere in merito agli spettacoli visionati. Il “Lucca Teatro Festival - Che cosa sono le nuvole?” sta diventando una vetrina importante per le realtà del circuito teatrale nazionale, rivolta agli operatori del settore che si occupano di spettacoli per le nuove generazioni, i quali sono invitati a partecipare per visionare nuovi interessanti spettacoli.
1. STRUTTURA Il bando della Sezione Vetrina è nato in occasione della seconda edizione della manifestazione e viene riproposto anche per la sua quinta edizione.
“Lucca Teatro Festival - Che cosa sono le nuvole?” offre, attraverso il presente bando LTF19 - Sezione Vetrina, la possibilità ad almeno 4 compagnie di esibirsi durante le giornate di Festival di Sabato 23 Marzo 2019 e di Domenica 24 Marzo 2019 davanti ad un pubblico di esperti del settore ed operatori teatrali presso i due spazi messi a disposizione dall’organizzazione ovvero l’Auditorium Vincenzo da Massa Carrara e lo spazio Spam! - Rete per le arti contemporanee, situati nel Comune di Porcari. Una giuria popolare costituita da ragazzi decreterà il vincitore del premio “Che cosa sono le nuvole?” .
La compagnia/artista vincitrice parteciperà di diritto al “Lucca Teatro Festival- Che cosa sono le nuvole?” edizione 2020 e riceverà un premio in denaro di € 300,00 (compresa IVA). fb: La Cattiva Compagnia Lucca ● Lucca Teatro Festival – Che cosa sono le nuvole? web site: www.lacattivacompagniateatro.it ● www.luccateatrofestival.it 2. CONDIZIONE DI PARTECIPAZIONE - Possono partecipare al Bando compagnie teatrali e singoli artisti, professionisti e non amatoriali, di ogni parte del mondo purché lo spettacolo proposto sia in lingua italiana o, se in lingua diversa, sia munito di traduzione sottotitolata.
- Gli spettacoli devono avere come pubblico di riferimento bambini e giovani. - Gli spettacoli non devono aver partecipato ad altri Festival nazionali di teatro fino alla messa in scena al Lucca Teatro Festival 2019 (La Direzione Artistica incentiva gli artisti a presentare candidature per debutti da presentare al Festival come anteprime nazionali). 3. DOCUMENTAZIONE
Alla scheda di partecipazione firmata dal legale rappresentante della compagnia, allegare:
  • -  Scheda tecnica dello spettacolo;
  • -  Scheda artistica dello spettacolo;
  • -  Eventuale rassegna stampa;
  • -  Curriculum della compagnia e degli artisti;
  • -  Una videoregistrazione completa dello spettacolo (che non verrà restituita) o eventuale link al quale accedere tramite web;
  • -  In caso di debutti assoluti al festival, allegare: 1. videoregistrazione completa di una giornata di prove o eventuale link al quale accedere tramite web; 2. descrizione completa del progetto.
  • -  Ricevuta di versamento tassa di iscrizione (vedi punto 6 del presente bando). 4. LA SELEZIONE
    - La direzione artistica del “Lucca Teatro Festival - Che cosa sono le nuvole?” selezionerà entro il giorno 15 Febbraio 2019 le compagnie finaliste del Premio.
    - Le compagnie si esibiranno durante la quinta edizione del “Lucca Teatro Festival - Che cosa sono le nuvole?” in data scelta dall’organizzazione come giornata di “Vetrina Teatrale” aperta ad un pubblico di operatori del settore ovvero: Sabato 23 Marzo 2019 e/o
    Domenica 24 Marzo 2019. - L’organizzazione si riserva la possibilità di ampliare o diminuire il numero di compagnie/artisti partecipanti a seconda del numero delle richieste che perverranno e della qualità delle stesse.
    - Alle compagnie selezionate verrà offerta l’ospitalità degli artisti. - L’organizzazione mette a disposizione n° 12 pc da 1000w bandierati, n° 2 sagomatori, n° 1 proiettore e telo su americana oltre ad impianto audio ed un tecnico. fb: La Cattiva Compagnia Lucca ● Lucca Teatro Festival – Che cosa sono le nuvole? web site: www.lacattivacompagniateatro.it ● www.luccateatrofestival.it
5. IL VINCITORE - Una giuria composta da ragazzi decreterà lo spettacolo vincitore;
- La compagnia vincitrice avrà di diritto la possibilità di partecipare alla sesta edizione del “Lucca Teatro festival - Che cosa sono le nuvole?” come spettacolo in programmazione scolastica;
- Alla compagnia vincitrice verrà corrisposto un premio in denaro di € 300,00 (compresa IVA) pagato 60 gg dopo il debutto con modalità da concordare durante la presenza alla manifestazione. 6. TASSA DI ISCRIZIONE
Per la partecipazione al Bando è richiesta una tassa di iscrizione per spese di segreteria pari a € 20,00 da versare tramite bonifico bancario indicando nella causale:
Bando LTF19 – Sezione Vetrina. Il versamento è da intestare a: Associazione La Cattiva Compagnia IBAN: IT 61 A 02008 13706 000401197383 7. SCADENZA La scadenza di presentazione della domanda di partecipazione è fissata per il giorno 01 febbraio 2019. Farà fede il timbro postale o la data di invio e-mail. 8. COME FARE DOMANDA Le domande devono essere inviate tramite posta o per invio e-mail ai seguenti indirizzi: - per posta a La Cattiva Compagnia, Viale San Concordio n. 531 - 55100 Lucca - per e-mail all’indirizzo elettronico: bandoltf@luccateatrofestival.it specificando sia sulla busta che in oggetto e-mail: Bando LTF19 – Sezione Vetrina. 9. CONTATTI Per informazioni:
cell.: Elisa D'Agostino 339.6300383 – Ramona Monti 327.6154099 e-mail: bandoltf@luccateatrofestival.it

CORSO I MESTIERI DEL BURATTINAIO

Descrizione del profilo
Il progetto intente formare persone qualificate nell’ambito della produzione di spettacoli legati al Teatro di Figura in grado di applicarne le competenze ai campi della integrazione sociale. In particolare intende fornire opportunità di apprendimento e perfezionamento delle metodiche e dei linguaggi del teatro di figura a: figure con esperienza nei campi dello spettacolo dal vivo, della grafica e del fumetto, cinema e televisione, computer animation, delle arti figurative/plastiche, figure della animazione culturale e sociale, della scuola e formazione professionale, assistenza e recupero di disabili, della tutela dei beni e delle tradizioni culturali; burattinai, raccontatori, attori e operatori di ogni categoria dello spettacolo in cerca di specializzazione e alta formazione. Contenuti del percorso
Il progetto di Alta Formazione prevede una durata complessiva di 450 ore di cui 100 di project work. I moduli formativi sviluppati nel progetto sono:
MODULO 1 - Tecniche di base del Teatro di Figura. Costruzione degli strumenti (110 ore)
MODULO 2 - Tecniche di base del Teatro di Figura. Animazione e interpretazione (48 ore)
MODULO 3 - Linguaggi, drammaturgia e messa in scena (60 ore)
MODULO 4 - Le applicazioni del Teatro di Figura: Integrazione, inclusione, disabilità- La relazione d'aiuto (60 ore)
MODULO 5 - Strumenti e tecniche del teatro di figura per l’integrazione nei contesti di svantaggio e disagio sociale (70 ore)
MODULO 6 - Dal laboratorio integrato alla messa in scena: la “compagnia integrata” (70 ore)
MODULO 7 - Raccontare con le Figure (32 ore)
Sono previste visite aziendali e un viaggio transnazionale della durata di 32 ore a Charleville-Mezieres,nel nord della Francia, presso l’ESNAM e il Festival Mondial des Theatres de Marionnettes. Attestato rilasciato: Attestato di frequenza Sede di svolgimento:
Ecipar di Ravenna s.r.l. - Unità didattica di Faenza - Via San Silvestro 2/1 FAENZA (RA)
Atelier delle Figure /Scuola per Burattinai e Contastorie c/o Museo Carlo Zauli - Via della Croce 4-6 FAENZA (RA) Museo Carlo Zauli - Via della Croce 4-6 FAENZA (RA) Durata e periodo di svolgimento
450 ore, di cui 100 di project work
Periodo: fino a Dicembre 2019 Numero partecipanti: 12 Destinatari e requisiti di accesso
Persone residenti o domiciliate in Emilia-Romagna che hanno assolto l’obbligo d'istruzione e il diritto-dovere all'istruzione e formazione che necessitano di azioni formative per ridurre il divario tra competenze richieste per esercitare professionalmente il proprio ruolo e le competenze possedute.
In particolare trattandosi di un progetto di Alta Formazione destinatari sono persone con conoscenze e capacità attinenti l’area professionale, acquisite in contesti di apprendimento formali, non formali, informali. I candidati dovranno possedere, oltre ad attitudine e buona motivazione verso il ruolo specifico, anche conoscenze e competenze tecnico-professionali di base legate al Teatro di Figura che saranno valutate essenziali per l’ammissione al corso. Iscrizione: Entro il 11/01/2019 Per iscriversi è necessario presentare domanda e CV a:
Ileana Barnabè – ibarnabe@ecipar.ra.it - Tel. 0546/681033 – fax 0546/686257
Scarica il Il modulo di iscrizione Criteri di selezione
La verifica dei requisiti e del possesso delle conoscenze e capacità previste avverrà con le seguenti modalità: Analisi domande di iscrizione, CV e documentazione allegata a cura del coordinatore di progetto
Nel caso di più domande rispetto ai posti disponibili la selezione verrà effettuata sulla base dei risultati delle prove. Terminate le prove si procederà a stilare la graduatoria finale sulla base degli esiti, informando tempestivamente degli esiti tutti i candidati.
- PROVA SCRITTA -Test inerente le conoscenze basiche richieste dal progetto. Modalità di realizzazione collettiva, durata circa 1 ora. Peso: 50%
- PROVA ORALE -Colloqui orali individuali motivazionali e psico-attitudinali finalizzati a chiarire le caratteristiche della figura professionale, i possibili sbocchi occupazionali, capacità relazionali, atteggiamento propositivo, esperienze nel settore di riferimento. Modalità individuale, durata media 15 minuti. Peso: 50%Contatti
Ileana Barnabè – ibarnabe@ecipar.ra.it - Tel. 0546/681033 – fax 0546/686257
Per informazioni sui programmi e i contenuti del Corso: STEFANO GIUNCHI - Atelier delle Figure /Scuola per Burattinai e Contastorie - Tel. 392 5221589




ARCHIVIO NEWS