.
Eolo
festival/vetrine
VIMERCATE TEATRO FESTIVAL
Dal 7 al 9 giugno organizzato da Campsirago Residenza, delleAli Teatro e Teatro Invito.

In scena, da venerdì 7 a domenica 9 giugno 2019, la nuova edizione del Vimercate Ragazzi Festival, la rassegna nazionale di teatro per le nuove generazioni.
Per tre giorni spettacoli di teatro rivolti a bambini e ragazzi, laboratori artistici, incontri ed eventi. Una grande festa per la città di Vimercate, che si colora di teatro nelle vie, nelle piazze, nei parchi, nei cortili e nelle splendide ville storiche.
Un festival diffuso dunque, che si svolge anche quest’anno coinvolgendo luoghi non prettamente teatrali per continuare a dare risalto a quegli spettacoli che valorizzano e dialogano con spazi non convenzionali. In totale 17 le produzioni proposte nel cartellone della manifestazione, con la partecipazione di compagnie di tutta Italia.


VENERDI' 7 GIUGNO

Ore 16.00, Parco Trotti in via Emilio Cereda - Tre bottoni e la casa con le ruote, spettacolo della compagnia sarda Cada die teatro liberamente tratto dal racconto La casa di Tre Bottoni di Gianni Rodari. Uno spettacolo che è anche un forte messaggio del valore positivo dell’accoglienza, in momento storico in cui, al contrario, si alzano barriere e si chiudono i confini. La storia di un luogo in cui ci si possa rannicchiare e sognare, costruita su rotelle da un falegname, capace di accogliere tutte le persone del mondo, dai più bisognosi fino a sua maestà il Re.

Ore 17.15, Auditorium della Biblioteca Civica di Vimercate in piazza Unità di'Italia 2 - Primo studio di La bestia. Storia di un principe cane di delleAli Teatro. In un tempo senza tempo, un uomo registra su un vecchio registratore a bobine i suoi ricordi e riaffiorano suoni, voci, situazioni che lo aiutano a dipanare gli intricati fili della memoria. Si ritorna a un episodio preciso della sua vita quando, principe giovane e crudele, viene trasformato in un cane, anzi in un cagnetto. Costretto a vivere per strada, sempre in fuga, e a sperimentare sulla sua pelle le privazioni che imponeva ai suoi sudditi, patendo il freddo e la fame, scappa finché non incontra una giovane donna e il suo bambino.

Ore 18.30, Parco Trotti - Il gatto e la volpe (aspettando Mangiafuoco) della compagnia di Parma Teatro del Cerchio. Spettacolo di e con Mario Aroldi e Mario Mascitelli. Questa rilettura della favola di Pinocchio mette in luce il passato (sconosciuto a tutti) dei due loschi personaggi seduti su una panchina in attesa di Mangiafuoco, che raccontano e si raccontano in maniera farsesca e delicata. I protagonisti dai tratti clowneschi, con equivoci e fraintendimenti propri della commedia dell’arte, danno vita a un equilibrio giocoso, ammiccante e lieve. Un rimando ai due protagonisti di Aspettando Godot di Beckett che prosegue la linea di ricerca della compagnia verso i classici degli adulti riletti per i bambini.

Ore 21.30, cortile di Palazzo Trotti - Fratellino e fratellina della compagnia Asini bardasci, fra gli spettacoli finalisti del premio Scenario Infanzia 2018. Uno spettacolo sul «tema dell’abbandono dei minori e della complessità oggi, di vivere appieno il tempo dell’infanzia. I due fratellini ispirati alla fiaba di Hansel e Gretel, compiono un viaggio metropolitano in un mondo che divora i bambini come la strega della casa di marzapane, ma invece di ingrassarli li obbliga a diventare grandi e produttivi senza aver compiuto il naturale processo di crescita».

Ore 23.00, Cortile d’onore di Villa Sottocasa - Lemon therapy della Compagnia Enrico Lombardi/Quinta Parete. Una commedia sull’affettività in età adolescenziale che nasce da interviste, incontri e laboratori con i ragazzi, i loro genitori e gli insegnanti. P. è un trentacinquenne che ha rimosso la sua adolescenza perché troppo traumatica e decide di farsi aiutare da V., psicoterapeuta fuori dagli schemi, che utilizza un’originale terapia in cui, con provocatorie richieste si coinvolge anche il pubblico, rendendolo parte attiva dello spettacolo.

SABATO 8 GIUGNO

Ore 9.30, Parco Trotti - Sogno di una notte di mezz’estate di Teatro Invito. Un classico shakesperiano solo all’apparenza semplice, popolata di fate, elfi e clown, ma in realtà un meccanismo perfettamente elaborato, un gioco continuo di sovrapposizione tra verità e finzione. La versione di Luca Redaelli restituisce alla commedia freschezza e attualità, grazie anche a un’accurata traduzione in metrica, e si rivolge soprattutto ai giovani.

Ore 11.00, Auditorium della Biblioteca Civica di Vimercate - la prima nazionale di Pomelo is in love... with the frog, the rain and many others! della compagnia polacca Teatr Fraktal. Nel solco del puppet theatre, uno spettacolo senza parole ispirato all’omonimo libro illustrato di Ramona Badescu e Benjamin Chaud. In scena la storia di un piccolo elefante che vive in un giardino, scopre il mutare delle stagioni e il suo potere di fare la differenza nel mondo.

Alle 11.00 e, in replica, alle 16.30 e 17.30, in un furgone posteggiato nel cortile di Villa Sottocasa - Una sorta di teatro ambulante porta in scena uno show di clownerie, teatro d’oggetti e musica: Contrappunto della Compagnia Samovar, di e con Luca Salata e Davide Salata. In mondo antico fatto di silenzi e sorrisi in cui il tempo rallenta, due artigiani dell’arte creano una composizione allegorica che si gioca su antitesi apparentemente in opposizione, ma che in realtà perpetuano nel loro intrecciarsi. Il binomio è costituito dal uno e dal due, perché Due non è il doppio ma il contrario di uno, della sua solitudine. Due è alleanza, filo doppio che non è spezzato.

Ore 12.00, Sala Ragazzi della Biblioteca Civica di Vimercate - Incontro con le compagnie di Next Newsround. Nuove idee in circolo e Next cafè.

Ore 15.00, TeatrOreno, via di Madonna 14 - La ragazza e il bambino, drammaturgia e regia di Chiara Magri, produzione 2019 Teatro del Vento. Uno spettacolo per ragazzi a partire dagli 11 anni che racconta un’antica fiaba, la storia di una rivolta che sconvolge una città: il re viene ucciso, la regina fugge e non indugia ad abbandonare il suo piccolo in fasce per salvare il guardaroba. Ma la ragazza, umile serva del re, non ci pensa due volte e se lo stringe al petto. Non ha paura di quello che dirà la gente di una ragazza che si fa madre, poiché chi salva una vita salva il mondo intero.

Ore 16.30 e in replica alle 17.30, nell’Auditorium della Biblioteca Civica di Vimercate - Nudoecrudo teatro presenta Biancabalena, spettacolo dedicato alla primissima infanzia (dai 12 mesi ai 3 anni). Franz Casanova e Alessandra Pasi accompagnano i piccolissimi in un viaggio di scoperta tra suggestioni visive e sonore: leggere presenze oniriche marine, cavallucci trasparenti, meduse cangianti e il delicato suono della voce si mescolano tra lo stupore e la meraviglia dei bambini.

Ore 18.30, cortile di Palazzo Trotti - Yes land, circo contemporaneo e clownerie con Giulio Lanzafame della compagnia OnArts / Cordata F.O.R. Un progetto solista che unisce clownerie e diverse tecniche circensi, acrobatica, giocoleria, corda molle, equilibrismo, manipolazione di oggetti e bicicletta acrobatica.

Ore 21.30, Palazzo Trotti - L'ultima opera tout public di Riserva Canini Non ho l’età: in scena per la prima volta in Lombardia, è uno spettacolo che, mescolando il teatro d’attore con il teatro d’animazione e di oggetti, percorre i sentieri dell’emozione dentro il mistero del Tempo.

Ore 23.00, TeatrOreno - spettacolo di danza Blackout - nel meraviglioso mondo di Uoz (App) di Allegra Brigata Cinematica. Performance con due personaggi, ognuno ingabbiato in un proprio, ipertrofico, canale comunicativo fatto di immagini, video, suoni, rumori, tic, sms, post, Emoticons. Nel loro diluvio di gesti sincopati e interazioni virtuali, non riescono a costruire un discorso che davvero parli di loro. Il medium è il messaggio, finché un blackout generale spegne il loro mondo.

DOMENICA 9 GIUGNO

Ore 9.30 e ore 10.30, nell’Auditorium della Biblioteca Civica di Vimercate - BoboBoo di Teatro Prova, un altro spettacolo dedicato alla primissima infanzia (da 1 a 4 anni). Si racconta qui la storia di una giovane coppia innamorata e spensierata e della nascita del loro bimbo. L’avventura dell’essere genitori e il percorso di crescita del piccolo sono narrati con uno sguardo dolce, a volte ironico e irriverente. Attraverso immagini e metafore spiritose lo spettacolo coinvolge bambini e adulti in un processo di inevitabile identificazione.

Ore 11.30 a Parco Trotti - Manzoni senza filtro, di e con Manuela De Meo, uno spettacolo di Sementerie Artistiche di Crevalcore (Bologna) scritto in collaborazione con il drammaturgo e sceneggiatore Francesco Niccolini. Un funambolesco viaggio attraverso I Promessi Sposi: una riscrittura che rispetta lo stile e la profondità dell’opera originale e permette l’avvicinamento ad un linguaggio e un impianto narrativo d’altri tempi.

Ore 15.00, Parco Trotti - Nico cerca un amico di Accademia Perduta / Il Baule Volante. Il testo di Liliana Letterese narra con pupazzi animati a vista la storia di un topolino felice, con una bella casa e tanti amici topini come lui, che però un giorno non ha più voglia di giocare, e non ha nemmeno fame e nè sonno... Ha voglia di cercare un nuovo amico, un amico speciale: un amico non topo.

Ore 16.30, cortile di Palazzo Trotti - Bolle d'aria di Ruinart Artisti Associati, uno spettacolo d’animazione gratuito che porta il pubblico d’ogni età in una sarabanda di sorprendenti giochi con giganteschi e leggeri giocattoli ad aria: la bolla che cammina, gli spaghetti volanti, i serpenti da cavalcare e le bolle vaganti che liberano da ogni resistenza.




Stampa pagina  Link alla pagina

Segnala questo articolo ad un amico:

Tuo nome

Tua mail

Nome amico

Mail amico




Torna alla lista