.
Eolo
recensioni
AMLETO CONTRO IL CORONAVIRUS
LAURA CARETTI RISCRIVE PER EOLO "AMLETO"

La Commissione del Centro Europeo di Ricerca di Elsinore, presieduta dal virologo olandese Mark Rutton, sta analizzando i risultati delle ricerche di uno sconosciuto ricercatore italiano, Amleto Crollalancia, che pretende di aver scoperto il vaccino contro il CoV2. La discussione è solo apparentemente calma. Dominano l’incredulità, persino l’irrisione, ma anche una virulenta animosità. Solo la microbiologa franco-tedesca Angela Macran, con cui il giovane ha studiato a Wittenberg, parla in suo favore, ma viene messa a tacere dall’austriaco Seb Kurtzy, che sostiene che il farmaco è letale, nonostante la sua efficacia sugli animali. Alla fine, con votazione quasi unanime, si decide di non prendere in considerazione la possibilità di avviare la sperimentazione sull’uomo…a meno che Amleto Crollalancia non si sottoponga per primo a questa prova. Il giovane è pronto.

Deciso a offrire il proprio corpo per il duello finale tra il vaccino, che ha chiamato col suo nome in inglese, Hamlet, e quel virus ingiustamente ‘coronato’ che, come il Claudius shakespeariano, trama invisibile nell’ombra. Due anni prima gli ha ucciso il padre e contagiata la madre. Ora il giovane scienziato sa di poterlo vincere. Con gesto di sfida, si inietta da solo i due antagonisti, e, per giorni, rimane sospeso tra l’essere e il non essere. Nascosto nei meandri dei polmoni, CoV2 si sente al sicuro e spadroneggia, finché finalmente Hamlet riesce a stanarlo e a colpirlo a morte, liberando il respiro vitale che aveva imprigionato. Amleto Crollalancia si sveglia come da un incubo. Si sente bene. Accanto a lui, i giovani amici Ofelia Polonik e Orazio Witness, che hanno partecipato alle ricerche, gli confermano che il vaccino lo ha guarito, ma che la straordinaria scoperta è già stata pubblicata come se fosse opera degli eminenti scienziati di Elsinore. A lui si accenna in una piccola nota come la ‘coraggiosa cavia di un esperimento’.
Il giovane ride con loro della notizia. “Non sono morto Orazio! e solo noi sappiamo come Hamlet ha eliminato il malefico CovClaudius. Racconteremo al mondo la verità e diffonderemo la formula del vaccino che solo noi conosciamo”.
LAURA CARETTI


Stampa pagina  Link alla pagina

Segnala questo articolo ad un amico:

Tuo nome

Tua mail

Nome amico

Mail amico




Torna alla lista